Isola pedonale, Mauro Gregori: “Il compito non finisce qui”

Alcune proposte aggiuntive formulate per renderla più efficace

25 settembre 2015
Guarda anche: Varese Città
gregori

L’inaugurazione di stamattina. Ottima cosa.

Adesso:
1) controllo degli accessi auto con multe ai trasgressori (terminata la cerimonia ed allontanatisi i vigili le auto sono arrivate a decine).
2) altre rastrelliere per le “proprie” biciclette (poco fa erano esaurite).
3) altre panchine.
4) i cestini per vetro, carta e plastica
5) raccoglitori per mozziconi, cicche e bisognini dei cani.
6) ho paura che senza telecamere in zona gli “strani” manufatti “porta informazioni turistiche”, di per se utissimi, verranno vandalizzati.
Attendo fiducioso, quindi, che non ci si fermi all’inaugurazione, ma si faccia di piu’ e sopratutto che si sorvegli.
Comunque, bravi… Ma il “compito” non e’ finito.

Mauro Gregori

Tag:

Leggi anche:

  • Draghi Valle Olona: a settembre una nuova avventura per il Minibasket

    Partirà a Settembre una nuova avventura per il Minibasket grazie alla collaborazione tra Polisportiva Sportpiu, Scuola Basket Castellanza e A.S.D. Draghi Gorlazy di Gorla Maggiore: la Scuola Minibasket Draghi Valle Olona, il primo centro sovraterritoriale della zona! Il Progetto concretizza
  • Riqualificazione del campo da rugby di Giubiano, accordo firmato

    Questa mattina a Roma è stata firmata la convenzione tra il Coni e i 32 Enti locali che hanno presentato, e sono stati selezionati, nell’ambito del bando “Fondo Sport e Periferie”, dedicato alla riqualificazione degli impianti sportivi italiani. Tra i comuni presenti a Roma c’era anche
  • Un percorso mondiale per la 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine

    La 2° edizione della Gran Fondo Tre Valli Varesine, in programma a Varese sabato 30 settembre (crono) e domenica 1° ottobre (gran e medio fondo) sarà una gara da non perdere. Entrata da quest’anno nel circuito UCI GRAN FONDO WORLD SERIES la Gran Fondo Tre Valli Varesine 2017 sarà una prova
  • Sanità: illustrato il modello di inclusione dell’Associazione Special Olympics

    Promuovere sempre di più lo sport come mezzo di inclusione sociale per i disabili intellettivi anche gravi e valutare anche la possibilità di individuare un riferimento regionale per la formazione di allenatori e istruttori dello sport unificato (l’attività motoria e sportiva fatta