Isola pedonale, Mauro Gregori: “Il compito non finisce qui”

Alcune proposte aggiuntive formulate per renderla più efficace

25 settembre 2015
Guarda anche: Varese Città
gregori

L’inaugurazione di stamattina. Ottima cosa.

Adesso:
1) controllo degli accessi auto con multe ai trasgressori (terminata la cerimonia ed allontanatisi i vigili le auto sono arrivate a decine).
2) altre rastrelliere per le “proprie” biciclette (poco fa erano esaurite).
3) altre panchine.
4) i cestini per vetro, carta e plastica
5) raccoglitori per mozziconi, cicche e bisognini dei cani.
6) ho paura che senza telecamere in zona gli “strani” manufatti “porta informazioni turistiche”, di per se utissimi, verranno vandalizzati.
Attendo fiducioso, quindi, che non ci si fermi all’inaugurazione, ma si faccia di piu’ e sopratutto che si sorvegli.
Comunque, bravi… Ma il “compito” non e’ finito.

Mauro Gregori

Tag:

Leggi anche:

  • Varese, Tre Valli “Perchè non sfruttare la città a pieno?”

    “Non si contano sui social gli interventi di politici e cittadini, organi di informazione su carta ed online, che non abbiano celebrato la bellezza di Varese vista dall’alto durante le riprese Rai in occasione della recente Tre Valli Varesine. Avviene tutti gli anni.  Frasi che purtroppo
  • Gregori “IL COMUNE DI VARESE PLASTIC FREE”

    “Da oggi il ministro Costa ha reso il ministero dell’ ambiente plastic free. L’aveva annunciato al suo insediamento, l’ha realizzato.  Invito l’assessore Dino De Simone assessore all’ambiente della nostra Varese, sensibile all’ecologia da sempre, ad operare affinche’ i locali
  • Gregori “La seconda edizione di Brutture Urbane”

    “Inizia oggi il controfestival che un po’ provocatoriamente ho chiamato alla sua prima edizione dello scorso anno “BRUTTURE URBANE”… non una contestazione pura e semplice, ma una sollecitazione affinche’ Varese sia piu’ bella ed attrattiva. Piange il cuore nel vederla
  • Mauro Gregori: “Multare chi getta i mozziconi per terra”

    Varese purtroppo e’ ovunque sporca e insudiciata dai mozziconi: nei tombini, nel verde, sull’asfalto, sui marciapiedi. Nessuno tra i tutori dell’ ordine ha il coraggio di sanzionare chi sporca, malgrado la possibilità’ per la polizia locale di infliggere multe fino a 100 euro. Invito il