Incidente in via XXV aprile, le dichiarazioni del sindaco Galimberti

“La sicurezza sulle strade dipende dai nostri comportamenti. Finché questo non sarà chiaro la sicurezza non sarà mai abbastanza”

09 Gennaio 2019
Guarda anche: AttualitàComune di VareseCronaca

“Voglio innanzitutto rivolgere un pensiero e le mie condoglianze alla famiglia della signora deceduta questa mattina nell’incidente stradale. Ma i fatti di oggi devono risvegliare le coscienze di tutti sulle responsabilità che abbiamo quando siamo alla guida di un’auto – afferma il sindaco Davide Galimberti – Se vogliamo condividere serenamente gli spazi della nostra città ed evitare che questi incidenti si verifichino dobbiamo fare tutti la nostra parte. L’alta velocità in centro urbano, la guida distratta o peggio ancora con l’utilizzo di cellulari e apparecchi elettronici che abbassano la nostra concentrazione, rendono gli automobilisti un pericolo per se stessi e per gli altri”.

Nel 2018 sono state accertate 130 violazioni al codice della strada commesse da chi era alla guida utilizzando il cellulare e quasi 200 per la perdita del controllo del veicolo a causa della velocità non commisurata alle condizioni della strada – afferma il vicesindaco Daniele ZanziQuesti comportamenti non sono più accettabili come non lo sono le critiche per la presenza di autovelox e altri dissuasori della velocità quando poi questi non vengono rispettati. In via XXV aprile c’è il limite di 30 all’ora e in altre strade sono presenti altri sistemi per rendere le strade più sicure. Gli automobilisti devono comprendere la responsabilità che hanno nei confronti di tutti quando sono alla guida”.  

“Siamo tutti protagonisti della sicurezza delle nostre strade – prosegue il Sindaco Galimberti – e la sicurezza dipende da tutti noi e dai nostri comportamenti. Finché questo non sarà chiaro la sicurezza non sarà mai abbastanza”.

Tag:

Leggi anche:

  • Cittiglio, si torna a scavare nel cimitero medievale

    Dal 25 giugno riprendono gli scavi e gli studi dei resti umani del cimitero medievale e post medievale della chiesa di San Biagio a Cittiglio, a conclusione di una campagna avviata a fine 2018 dall’Università dell’Insubria e coordinata da Marta Licata, del Dipartimento di Biotecnologie e
  • Pronta la nuova pista di atletica a Calcinate. Sabato l’inaugurazione

    Un grande appuntamento per inaugurare in modo ufficiale il nuovo Centro Sportivo di Atletica a Varese a cui parteciperà il campione olimpico e maratoneta Stefano Baldini, insieme a tutte le realtà sportive e le associazioni che vivono ogni giorno l’impianto e che tra pochi giorni potranno
  • Piantone di via Veratti, il futuro lo scelgono i varesini

    Salute compromessa, problema sicurezza e memoria da mantenere viva per sempre. Sono questi i tre temi emersi nel corso della serata dedicata al Piantone di via Veratti. Perché se gli studi di Palazzo Estense mostrano che il cedro dell’Atlante è irrimediabilmente morto, la sua storia è ben
  • I paesaggi di Varese protagonisti in tv su Sky Arte

    Piccoli e grandi gioielli religiosi costellano il Varesotto, territorio in cui la congiunzione di acqua, terra e cielo ha creato una forma spontanea di paesaggio sacrale. Da una scalinata rivolta verso i poetici scorci del Lago Maggiore si scende all’Eremo di S. Caterina del Sasso, luogo di