Il Sindaco Galimberti su patto per la Lombardia: “Sono soddisfatto”

Tanti gli argomenti toccati nell'intervento del primo cittadino di Varese

26 novembre 2016
Guarda anche: PoliticaVarese Città
galimberti

 “Torno a Varese con delle buone notizie per il nostro territorio“. Così il sindaco Davide Galimberti al rientro da Milano dove questo pomeriggio è stato firmato il Patto per la Lombardia tra il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il Presidente Roberto Maroni.Grazie ai quasi 11 miliardi di euro decisi oggi all’interno del Patto si conferma la grande attenzione che il Governo ripone per la Lombardia. Ringrazio il presidente Maroni per il lavoro svolto in sinergia con la Presidenza del Consiglio e auspico che ci si possa presto coordinare con il presidente Maroni e il Governo per fare in modo che parte dei fondi che in questo momento sono ancora privi di specifica destinazione possano essere impiegati in particolare per risolvere il problema dell’accesso a Varese dall’autostrada. E’ stato confermato infatti anche un fondo di circa 80 milioni di euro per le infrastrutture e proprio in questi mesi i nostri professionisti interni agli uffici comunali stanno lavorando per elaborare una proposta progettuale che presenteremo alla città verso aprile del 2017, così da farci trovare pronti con delle soluzioni in caso di investimenti in favore della città”.
“Tra le opere che interesseranno il nostro territorio, inserite nel patto siglato questo pomeriggio, ci sono anche i fondi stanziati per il completamento della Pedemontana e quelli per la realizzazione della tratta ferroviaria Gallarate Malpensa che finalmente collegherà il nostro aeroporto con Varese in maniera efficiente e rapida. Queste opere avranno sicuramente ricadute positive per la nostra città, per le nostre aziende e per i cittadini. E’ poi un’ottima notizia il fatto che si proseguirà con il progetto Human Tecnopole che si insedierà nel sito del post Expo. A confermare la volontà del Governo e della Regione di proseguire ci sono i quasi 400 milioni destinati al Campus della Università  Statale di Milano.  Noi stiamo lavorando da alcuni mesi con le associazioni di categoria e le università per realizzare un progetto territoriale di sviluppo teso a rendere anche Varese protagonista di un’occasione che non possiamo farci sfuggire come quella che si realizzerà nell’area dell’Expo. Il finanziamento dimostra che il progetto del dopo Expo sarà presto una realtà e quindi dobbiamo essere veloci nell’elaborare una proposta che consenta alle nostre aziende ed eccellenze locali di trovare spazio all’interno di questo grande progetto internazionale di ricerca e sviluppo”.
Sono molto soddisfatto inoltre, anche per il fondo di circa 400 milioni di euro dedicato alle abitazioni. Penso che potrà essere l’occasione giusta per dare il via alla riqualificare dei nostri quartieri Aler e a progetti di efficienza energetica. Bene anche la notizia di fondi che saranno destinati alla depurazione dei laghi lombardi, anche in questo senso il lago di Varese potrebbe beneficiarne“.

Tag:

Leggi anche:

  • Luca Marsico presenta la nuova associazione

    “Sarà un progetto ambizioso, non confinato con Forza Italia ma aperto a tutti coloro che si riconosceranno nei valori che fin qui hanno unito il gruppo fondatore. Il nome dell’associazione sarà rivelato martedì prossimo, così come la composizione del direttivo e il primo nucleo di
  • Violi (M5S) “Maroni. Reato grave, danno ai lombardi”

    “È assurdo che Maroni si dica deluso dopo la condanna in primo grado a un anno per aver fatto ottenere un contratto a una sua collaboratrice in una società controllata dalla Regione Lombardia. A essere delusi e danneggiati sono i lombardi. Le pressioni per le assunzioni nelle società
  • Processo Maroni, condannato ad un anno di carcere

     L’esponente leghista, già segretario federale, è stato condannato a un anno e a 450 euro di multa. L’ex ministro è stato condannato per un solo capo di imputazione con pena sospesa e all’interdizione dai pubblici uffici. Maroni è risultato colpevole del reato di turbata libertà del
  • L’associazione Orizzonte Ideale si presenta a Busto Arsizio

    L’associazione Orizzonte Ideale si presenta alla città di Busto Arsizio nella giornata di giovedì 14 giugno dalle ore 18.30 con un aperitivo al locale “Sempre Pronto” in Piazza San Giovanni. Dopo la presentazione del NUOVO circolo e l’illustrazione delle iniziative