Il Palaghiaccio di Varese riaprirà settimana prossima

Da domani al via i lavori sull’arco 12 del Palalbani

13 Febbraio 2019
Guarda anche: Comune di VareseSport

Inizieranno domani i lavori al Palaghiaccio di Varese. Si profila dunque una possibile riapertura della struttura già a partire dalla metà della prossima settimana. Un obiettivo raggiunto grazie alla collaborazione tra Comune e Società. Questa mattina inoltre si è svolto un nuovo incontro tecnico presso l’impianto sportivo a cui hanno partecipato il Comune di Varese, i rappresentanti della Società, l’ingegnere strutturista incaricato e l’impresa che eseguirà i lavori.

In sostanza l’intervento concordato che verrà messo in atto da domani riguarderà l’arco numero 12 che sostiene la copertura della struttura. Verranno eseguiti lavori di consolidamento e inoltre verrà installato un sistema di monitoraggio che attraverso dei sensori rileverà ogni minimo movimento dell’arco in modo da poter tenere sotto controllo in tempo reale la situazione. I costi dell’intervento verranno poi scomputati dal canone per la concessione. 

Dunque, a partire da metà della prossima settimana l’impianto potrà essere riaperto e tornare pienamente in funzione. Tutto questo in attesa che presto possano partire i veri lavori di riqualificazione dell’intera struttura: il grande intervento che verrà finanziato anche attraverso il bando sport periferie che il Comune di Varese si è aggiudicato. Nelle prossime settimane inoltre partiranno le fasi relative alla progettazione per la riqualificazione e ammodernamento del Palaghiaccio che il Comune affiderà ad un professionista in modo da avere finalmente, dopo anni di incuria, una struttura moderna, accogliente e senza i problemi strutturali che la caratterizzano da tanti anni.

Questa mattina, sempre nell’ambito del percorso di riqualificazione del nostro palaghiaccio, l’assessore Andrea Civati ha fatto un sopralluogo a Bergamo presso la struttura di eccellenza “ICELaB” con l’obiettivo di visitare impianti da prendere a riferimento per la stesura del progetto di rinnovamento del Palaghiaccio di Varese.

“La situazione di questi ultimi giorni dimostra quanto sia urgente intervenire seriamente nella riqualificazione dell’impianto – spiega l’assessore allo Sport Dino De Simone – Un percorso che abbiamo avviato da subito che richiede del tempo ma che è sulla buona strada. Di commenti in questi giorni ne abbiamo sentiti tanti anche di chi per anni non è intervenuto nemmeno nella ricerca di fondi per avviare la benché minima progettazione, tantomeno i lavori. Ma la sicurezza viene prima di tutto, e anche se a volte le decisioni possono risultare difficili, non vengono mai prese alla leggera ma ponderando tutte le situazioni. Ci spiace sicuramente per i disagi che possono aver subito in questi giorni chi non ha potuto allenarsi o ha dovuto giocare in altri campi partite importanti. Per questo rinnoviamo la richiesta di lavorare insieme avendo come unico obiettivo il bene del Palaghiaccio e dello sport tenendo fuori polemiche, specie se indotte da chi in passato del pala ghiaccio si è molto poco interessato”.

Tag:

Leggi anche:

  • Sport Bonus, Varese cambia con il contributo di tutti

    La palestra di via XXV aprile da aggiungere alla Falaschi di Valle Olona e all’impianto della Canottieri alla Schiranna. Tre strutture unite tra loro dal filo rosso dello “Sport Bonus”, l’incentivo fiscale che permette di ottenere importanti crediti di imposta a quanti fanno
  • Guttuso a Varese celebra Francesco Pellin

    Una serata per commemorare Francesco Pellin. A dieci anni dalla sua scomparsa il collezionista varesino verrà ricordato assieme ai quadri del suo Renato Guttuso, all’interno della mostra ora allestita a Villa Mirabello. Appuntamento venerdì, 28 giugno, alle ore 18.00. A ricordare Pellin
  • Night Raw Circuit, le modifiche alla viabilità

    Torna domani sera, nelle vie attorno ai Giardini Estensi, il “Trofeo internazionale città di Varese – Night raw circuit”, manifestazione ciclistica giunta alla sua quarta edizione. Un evento che coinvolgerà molteplici atleti e che comporterà alcune modifiche temporanee alla
  • Il Rotary Club omaggia Antonio Parma con una targa

    Lunedì 24 giugno si è svolta l’inaugurazione ufficiale della targa che il Rotary Club ha voluto dedicare alla memoria dell’industriale saronnese Antonio Parma (1854-1922). L’appuntamento ha fatto parte di un progetto più ampio del Rotary Club Saronno di apposizione di targhe