Il Malpensa Express fermerà a Busto e Saronno: una vittoria dei pendolari

Il Comitato pendolari Trenord Busto Arsizio ha portato avanti la battaglia, fino ad ottenere il sostegno della Regione

30 ottobre 2015
Guarda anche: Busto ArsizioSaronno
Trenoferrovie

Da metà dicembre tutti i Malpensa Express da e per Milano Cadorna fermeranno a Busto Arsizio e Saronno: è questa la decisione comunicata ieri pomeriggio all’incontro in Regione fra i delegati del Comitato Pendolari Trenord Busto, l’assessore ai Trasporti Alessandro Sorte e il presidente Luca Marsico. All’incontro erano presenti in nostra rappresentanza il portavoce Amedeo Cocca, Paola Gallazzi, Claudia Cerini, Roberto Mantovani, Brunella Gussoni e Laura Caccia. 

Vengono così accolte in pieno le richieste avanzate fin da subito dal nostro Comitato, ovvero il ripristino della situazione pre-Expo e addirittura un miglioramento nel servizio, e rendono
giustizia a tutto il lavoro svolto da gennaio a oggi, ma soprattutto alle 7.882 firme raccolte con la petizione che chiedeva esattamente quanto è stato oggi concesso.

Viene altresì mantenuto il servizio già in essere per il Malpensa Express da/per Milano Centrale.
Il nuovo piano orario avvantaggerà tutti i pendolari del Malpensa Express e della tratta Novara/Milano, che dal 26 aprile subiscono quotidiani disagi da sovraffollamento.
“Questa per noi è una vittoria, soprattutto del buon senso, che oggi ha prevalso e ha dimostrato che
quando c’è la volontà si può fare tutto, e che con i modi giusti il dialogo si mantiene aperto” ha detto il portavoce Amedeo Cocca. “Restiamo ora in attesa della pubblicazione ufficiale degli orari”.
Il comitato ringrazia tutti, pendolari e non, “che ci hanno sostenuto, all’assessore Sorte per essersi interessato presso i vari uffici, al presidente Luca Marsico per essersi fatto promotore delle
nostre istanze e alla consigliera Paola Macchi”.

Tag:

Leggi anche:

  • M5s “Sicurezza treni, Stato deve garantire sicurezza”

    “E’ lo Stato che ha il compito di garantire la sicurezza, anche sui treni e nelle stazioni ferroviarie; non è più accettabile assistere attoniti a quotidiani atti di violenza perpetrati ai danni di viaggiatori e del personale, nel disinteresse generale. Un silenzio assordante. Esercito o
  • Trenitalia, bilancio positivo primo trimestre 2018: più visitatori e ricavi

    Il primo trimestre 2018, contrassegnato dai problemi alla circolazione ferroviaria causati dalle ondate di maltempo che, tra febbraio e marzo, hanno investito molte regioni italiane, si è chiuso per il trasporto regionale Trenitalia con un aumento di viaggiatori di poco superiore a un punto
  • Maya, la cagnolina che erroneamente ha viaggiato da sola fino a Milano

    Una storia che fa sorridere quella che segue, che vede protagonista una cagnolina di nome Maya che accidentalmente si è ritrovata a viaggiare da sola a bordo del treno diretto a Milano Porta Garibaldi. La storia è iniziata a Gallarate, quando lei è accidentalmente salita sul convoglio mentre il
  • Trenord, quando a viaggiare sono i consiglieri

    Non bastano i presidi e le continue polemiche sollevate ogni giorno dai pendolarli che affidano ore e ore di viaggio al servizio Trenord per recarsi al lavoro; le polemiche vengono quasi sempre ignorate dalla società, ma se a lamentarsi sono i “vip” politici sembra tutta un’altra storia. La