Il cinema italiano piange Jimmy Il Fenomeno

Dopo oltre 150 film, l’attore si è spento a 86 anni nella casa di riposo dove era ospite da alcuni anni

08 Agosto 2018
Guarda anche: Cinema e Tv

E’ morto nella casa di riposo di Milano ‘Casa per coniugi’ l’attore Luigi Origene Soffrano, noto come Jimmy il Fenomeno. Nato a Lucera (Foggia) il 22 aprile di del 1932, aveva 86 anni. I funerali si terranno a Milano alle 11.

Oltre 150 i film in cui Soffrano ha recitato come inconfondibile caratterista, soprattutto nelle commedie sexy degli anni 70 e 80. Jimmy aveva partecipato anche a Drive In come spalla di Ezio Greggio. Nato nel ’32 a Lucera, aveva iniziato la carriera nel ’58 con un film di Vasile e in 40 anni era apparso in oltre 150 film accanto a nomi come Totò, Fabrizi, Tognazzi, Celentano e Paolo Villaggio nel primo “Fantozzi”.

Finito il periodo della commedia trash si è conclusa anche la sua carriera. A metà degli anni 90 ha lasciato Roma per trasferirsi a Milano e poi, nel 2003, costretto a muoversi su una sedia a rotelle, è andato a vivere nella residenza per anziani.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Cortisonici: due corti passano le Primarie

    Sono due i vincitori delle Primarie di Cortisonici, che si sono tenute sabato 19 gennaio presso le Cantine Coopuf: il pubblico ha espresso preferenza a pieni voti per il corto venezuelano Lucy, di Roberto Gutierrez. Al secondo posto Broccoli di Ivan Sáinz-Pardo, Germania. Due lavori ironici,
  • Cortisonici 2019, al via le primarie

    E’ tempo di elezioni europee e anche il festival Cortisonici invita il suo pubblico al voto: appuntamento con le Primarie di Cortisonici per sabato 19 gennaio, ore 20.30 presso le Cantine Coopuf, per votare e selezionare uno o due dei cortometraggi che saranno presentati alla XVI edizione
  • Tour nazionale nei cinema per il film Digitalife

    Inizia il tour nei cinema per il film Digitalife. Le prime tre proiezioni ufficiali, alla presenza di autori e protagonisti, si svolgeranno a Milano il 16 gennaio, a Roma il 22 gennaio e a Varese il 23 gennaio. Ma non solo: sono in programma, per le settimane successive, altre 15 date che vedranno
  • Busto set per il film “Mi chiedo quando ti mancherò”

    La troupe, una trentina di persone circa, è stata accolta dall’assessore alla Cultura e Commercio Manuela Maffioli, che ha evidenziato “il lavoro della Film Commission – unica ‘locale’, cioè ‘non regionale’ -, impegnata, all’interno del ‘Sistema