Il centrosinistra “si sgretola”. Pd e Sel ai ferri corti

Scontro sull'alleanza con Ncd e sulla data delle primarie. I vendoliani abbandonano il tavolo, la tenuta della coalizione a rischio

13 ottobre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Selfoto

L’incontro di coalzione, che lunedì sera avrebbe dovuto essere di apripista per la corsa del centrosinistra alle comunali, si è risolto con una colossale debacle. Sel ha infatti abbandonato la riunione, minacciando di uscire dalla coalizione, se il Pd insisterà a voler allargare l’alleanza a Ncd e se la data delle primarie rimarrà quella del 29 novembre.

Questi i due principali elementi di scontro.

“Quello dell’altra sera era il primo incontro di coalizione che facevamo, nonostante lo avessimo chiesto da diverso tempo – spiega il capogruppo di Sel Rocco Cordì – al che ci siamo presentati con una bozza di documento da proporre a Pd e Varese2.0”.

Il problema è che a sua volta il Pd ha chiesto a Sel di firmare un documento che avevano preparato, a quanto pare, con Varese2.0, mettendo di fatto Sel in una posizione “subordinata”. Cosa che non hanno gradito.

“Intanto siamo quasi a metà ottobre e loro vogliono fare le primarie entro fine novembre – continua Cordì – ma se i loro candidati sono già partiti, noi non avevamo nessuna certezza sulle primarie, visto che ne hanno sempre e solo discusso al loro interno. Inoltre, prima delle consultazioni bisogna passare da una fase programmatica per la città. Poi la questione delle alleanze. Noi nel nostro documento abbiamo inserito che non deve esserci nessuna alleanza con chi ha avuto ruoli di governo in città con la Lega. Loro scrivono invece che è aperta a tutte le forze oggi all’opposizione. Un “giochetto” per portare dentro Ncd. Ma che coerenza possiamo avere, ad esempio se vogliamo cambiare il Pgt, a candidarci con chi quel Pgt l’ha scritto?”.

Insomma, la delegazione di Sel, che comprendeva anche il coordinatore provinciale Claudio Mezzanzanica e il dirigente Gero Rinaldo, ha abbandonato la riunione, lasciando soli Pd e Varese2.0. Quindi il monito di Cordì: “Il Pd tratta gli alleati come vassalli. Ma devono capire che esiste la pari dignità. Tocca a loro adesso decidere cosa fare. Se ci sarà rottura, sarà loro responsabilità”.

E nei confronti della segreteria cittadina arriva anche il “fuoco amico” all’interno del Pd. Il consigliere comunale Andrea Civati critica infatti i ritardi nella convocazione della riunione di coalizione. “Il Pd si doveva e si deve concentrare sulle forze civiche e sul centrosinistra anzitutto, in particolare su Varese2.0 – dice Civati – e poi sulle altre forze civiche che si possono costruire. Mi sembra che quello che è successo l’altra sera sia la dimostrazione che ci si è mossi un po’ in ritardo. Io avrei fatto la riunione mesi fa, mettendo attorno a un tavolo, come è stato fatto a Milano, tutti gli esponenti del centrosinistra, condividendo un manifesto, un documento, dove ciascuno si sentisse parte di un progetto per Varese con pari dignità. Questo non è stato fatto e come si vede può dare vita a dei problemi”.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio