I pullman varesini diventano “comaschi”

La giunta approva l'ingresso nell'Agenzia del trasporto pubblico locale sovraprovinciale con sede a Como. Binelli: ''Scelta obbligata, ma io contrario''

26 agosto 2015
Guarda anche: Varese Città
Autobus

Il trasporto pubblico locale di tutta la provincia di Varese sarà pianificato a Como. La nuova Agenzia del trasporto pubblico locale, prevista dalla Regione Lombardia, avrà infatti sede nel capoluogo comasco e coordinerà il territorio delle province di Varese, Como e Lecco. 

L’amministrazione varesina ha deliberato l’ingresso della Città Giardino durante la seduta di giunta di ieri.

Una scelta obbligata, quella del Comune, perché deve ottemperare ad una legge regionale che istituisce le agenzie. Anche se la parola definitiva spetterà al consiglio comunale, dove verrà portata e messa ai voti la proposta. Tuttavia, non mancano le perplessità, da parte dello stesso assessore alla Mobilità Fabio Binelli (Lega), che ha portato la delibera in giunta.

“La decisione di scegliere Como come sede è naturale, purtroppo non possiamo farci niente – dice Binelli – è la città più popolosa ed inoltre si trova in posizione centrale rispetto all’accorpamento Varese, Como, Lecco. Sperare di ottenere la sede dell’ente a Varese non era fattibile. Tuttavia, la mia posizione personale è di contrarietà verso questa scelta politica, ovvero di creare agenzie sovraprovinciali: io, da autonomista, la vedo proprio al contrario. Sarebbe stato necessario invece dare più potere decisionale ai Comuni”.

E infatti Binelli aveva protestato. “Avevo fatto presente la mia posizione all’allora assessore regionale a Mobilità e Trasporti Raffaele Cattaneo” sottolinea il leghista. “Lui avrà seguito la sua visione per migliorare il servizio. Io ritengo che così non dico peggiorerà, ma sicuramente sarà più difficile ottenere dei miglioramenti e far sentire la voce dei varesini. Pensiamo solo alla sosituzione di una pensilina, a modifiche delle tratte. Prima decideva il Comune, d’ora in avanti un’agenzia con sede a Como”.

Tag:

Leggi anche:

  • Lombardia, i provvedimenti discussi in regione

    Seduta dedicata agli atti di indirizzo quella che si è tenuta oggi, con all’ordine del giorno sette interrogazioni a risposta immediata, due interpellanze e otto mozioni. All’inizio di seduta è stata votata l’istituzione del Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione, l’organismo
  • Lombardia, Lotta alla contraffazione e tutela della creatività delle imprese

    La lotta alla contraffazione, la promozione della cultura della proprietà industriale, la tutela della creatività e dell’innovazione sono i contenuti principali del protocollo d’intesa siglato tra  il Ministero dello Sviluppo economico (Direzione Generale per la lotta alla
  • Sanità, il Partito Democratico alza la voce

    Nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Regionale sono state esposte le linee programmatiche di mandato della Giunta Fontana. Il Consigliere Regionale Samuele Astuti commenta: “Dalla sanità lombarda emergono criticità inerenti molteplici aspetti: le liste d’attesa, le continue
  • Il M5S stelle contro la giunta Fontana “Il centrodestra dimentica i territori della Lombardia”

    “Province dimenticate nella grande spartizione delle poltrone della nuova Giunta regionale. Territori con grandi problemi irrisolti, dalla ricostruzione post sisma alle carenze infrastrutturali, tangenziali, manutenzione delle strade esistenti nel caso di Mantova, alla concentrazione di