I giovani di Forza Italia: “Renzi rappresenta il vecchio. Il futuro siamo noi”

Ecco i nuovi vertici di Forza Italia Giovani

04 aprile 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
IMG-20160404-WA0007

“Credi di nuovo, credi nel nuovo”. La voglia di far politica rinasce nel centrodestra. E il movimento che torna ad attirare i giovani, rinnovandosi a distanza di oltre vent’anni dalla sua fondazione, è Forza Italia.

Il movimento giovanile, guidato da Giacomo Tamborini, ha presentato il gruppo dirigente e dettato le linee guida per le prossime battaglie.

Che saranno incentrate sopratutto sulla sicurezza e sulla forza dei giovani ad essere protagonisti del proprio futuro.

“Ci muoveremo in questa campagna elettorale soprattutto sulle tre grandi città che vanno al voto, Varese, Gallarate e Busto Arsizio – spiega Tamborini – e le tematiche che affronteremo, per portare il nostro contributo, sono soprattutto legate alla sicurezza. Siamo circa cinquanta a livello provinciale e sempre in forte crescita. Non ci sentiamo secondi a nessuno, né ai Giovani Padani né tantomeno ai Giovani democratici”.

Anzi, sul Pd Tamborini ne ha da dire. “Riteniamo che la politica non sia un ambiente chiuso, come molti vogliono far passare. Noi abbiamo applicato un vero rinnovamento, con i militanti storici che hanno appoggiato il passaggio di consegne. Al contrario, la rottamazione di Renzi è solo un riciclo, i nomi cambiano ma le dinamiche sono le stesse. Il caso della ministra Guidi è emblematico”.

E quindi una critica “ad un candidato di centrosinistra, di cui non voglio fare il nome, che ha detto che lo scopo della politica è dare un futuro ai giovani. Noi non vogliamo l’elemosina di nessuno, i giovani non vogliono aspettare e ricevere qualcosa, vogliono essere protagonisti del cambiamento. Noi vogliamo che ci venga riconosciuto il diritto di costruirci il nostro futuro”.

Infine, “un ringraziamento a Lara Comi e Luca Marsico, che hanno reso possibile la nostra crescita”.

L’organigramma

Giacomo Tamborini coordinatore provinciale

Federico Radice (Busto) e Sara Merola (Ispra) vicecoordinatori

Matteo Marchesi delega a welfare e sanità.

Luana Viviani (Saronno) delega e eventi e reperimento fondi

Davide Piana (Cazzago) e Margherita Biffi (Gallarate) cultura e ambiente

Lorenzo di Renzo (Luvinate) delega alle scuole

 

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare