Gli Arabi contro il nuovo iPhone X “Discrimina il velo”

A solo 48 ore dal lancio del nuovo iPhone, identificato con X per festeggiare i 10 anni dalla nascita dello smartphone, contro la Apple arrivano gli Arabi che parlano di discriminazione nel riconoscimento facciale

14 settembre 2017
Guarda anche: AttualitàMondo

Nel nuovo iPhone X sono tantissime le novità tra cui anche il Face ID: il sistema di riconoscimento facciale è forse la più grande innovazione di Apple, che come ha dichiarato anche Tim Cook durante la presentazione “Steve Jobs sarebbe fiero di questo lavoro”. Il successo in rete e i commenti positivi del nuovo smartphone sono stati tantissimi, eppure c’è chi critica proprio il Face ID definendo come discriminatorio nei confronti delle donne musulmane.

E’ questo il caso degli arabi che sostengono come questo meccanismo sia contro le donne musulmane che indossano il velo (niqab). Secondo i tanti utenti social che ora si stanno lamentando, questo meccanismo discriminerebbe le musulmane che, per rendere riconoscibile la faccia, dovrebbero togliere il velo e quindi andare contro le regole della loro religione. In rete a sostegno di questa polemica è nato anche l’hashtag #apple_bandisce_ilniqab (scritto in arabo).

Ma se la nuova funzione ha sollevato questa polemica, c’è anche chi definisce la stessa polemica contro Apple un’iniziativa totalmente idiota.

Tag:

Leggi anche: