Giovedì 9 e venerdì 10 novembre a Siviglia l’Assemblea plenaria della Calre

Molti gli argomenti al centro dei lavori: il Libro Bianco sul futuro dell’Europa, l’immigrazione, il valore della rappresentanza, la sussidiarietà, i bisogni dei territori

09 novembre 2017
Guarda anche: Mondo

Il ruolo dei Parlamenti regionali e degli Enti locali nel Libro Bianco sul futuro dell’Europa, la piena affermazione e declinazione del principio di sussidiarietà nelle politiche europee, la sfida dell’immigrazione, il federalismo finanziario e quella forte e ormai non più rinviabile spinta per un’Europa sempre più vicina ai bisogni della gente e alle necessità dei loro territori. Sono i temi che saranno al centro dei lavori dell’Assemblea plenaria della Calre, la Conferenza delle Assemblee legislative regionali d’Europa, che si terrà giovedì 9 e venerdi 10 novembre Siviglia nella sede del Parlamento dell’Andalusia e che vedrà presenti i Presidenti e le delegazioni dei 72 parlamenti regionali europei aderenti: a rappresentare il Consiglio regionale della Lombardia saranno il Presidente Raffaele Cattaneo (che è anche Vice Presidente della Calre) e il Vice Presidente Fabrizio Cecchetti

L’Assemblea plenaria di Siviglia fa seguito a quello dello scorso anno di Varese, e rappresenta un momento importante e strategico per rilanciare la democrazia dal basso e sottolineare ancora una volta i valori della rappresentanza, della sussidiarietà, della centralità della persona e della governance multilivello. 

L’agenda è fitta di impegni e di incontri. Dopo lo standing committee in programma nella mattinata di giovedì 9, sarà il Presidente uscente della Calre Juan Pablo Duran Sanchez ad aprire i lavori nel pomeriggio alle ore 14.30. All’appuntamento di Siviglia, durante il quale saranno eletti il nuovo Presidente della Calre per il 2018 e saranno rinnovati i Gruppi di lavoro della Conferenza (Sussidiarietà, Coesione politica, E-democracy, Immigrazione, Pari Opportunità e Valutazione delle Politiche), verrà presentata e approvata la proposta di Dichiarazione della Calre 2017 che prenderà nome di “Dichiarazione di Siviglia” e la Risoluzione sul Libro Bianco sul futuro dell’Europa.  Verrà discussa anche una risoluzione sulla “subsidiarity task force” europea che ha affrontato le conseguenze dei cambiamenti procedurali e dell’adeguamento dei regolamenti sulla sussidiarietà da parte dei parlamenti nazionali. 

I lavori proseguiranno nella mattinata di venerdì 10 quando è prevista anche l’elezione del nuovo Presidente della Conferenza e dei nuovi Coordinatori dei Gruppi di lavoro per il prossimo anno. Alle ore 12 ci sarà la consegna del Premio Calre Stelle d’Europa riservato alle iniziative più significative con cui le Assemblee regionali d’Europa hanno contribuito a migliorare concretamente un aspetto o un settore della vita economica, culturale e sociale delle rispettive comunità nel biennio 2015-2016. 

Nel pomeriggio previsto anche un momenti di approfondimento specifico sulla nuova definizione del principio di sussidiarietà all’interno del progetto comune europeo.

Tag:

Leggi anche: