Giovani Padani: “Bene la decisione della Regione sulla teoria gender”

Gli studenti della Lega Nord plaudono alla messa al bando dei libri scolastici su tale teoria

09 ottobre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese
giovani studenti padani

Il consiglio regionale della Lombardia ha abolito tramite una mozione della Lega Nord l’uso nelle aule scolastiche lombarde di libri il cui tema è la tanto discussa Teoria Gender, in quanto sarebbe un pericolo per i bambini. E i Giovani Padani plaudono alla scelta. 
“Presa di posizione netta e più che condivisibile da parte di Regione Lombardia”: commenta così la notizia Stefano Angei, Coordinatore Nazionale del Movimento Studentesco Padano della Lombardia, il “braccio scolastico” dei Giovani Padani. Continua Angei: ”Sono molto contento che anche la Regione abbia preso una posizione netta e dura contro l’ insegnamento di questa teoria all’interno delle nostre scuole. Come MSP è nostro dovere difendere la libertà e l’innocenza dei bambini i quali non possono subire l’insegnamento di questa teoria che potrebbe confonderli. Soprattutto non spetta alla scuola dire ad un bambino che se non è contento del proprio sesso lo può tranquillamente cambiare come se nulla fosse. Sono argomenti più che delicati, i quali dovrebbero essere affrontati dalle famiglie con le giuste tempistiche. Il sesso di un individuo non è una convenzione sociale, un fattore che si possa cambiare da punto in bianco così, il sesso di una persona è dettato dal suo DNA, ovvero nella 23° copia di cromosomi, e quello non si può cambiare.” ” È un fatto inconcepibile” prosegue Angei “che nelle scuole venga insegnata una teoria simile, ma sono contento che oltre a regione Lombardia anche le Regioni Veneto e Puglia abbiano preso distanze da tutto questo. Come MSP Lombardia è nostro dovere e nostra priorità combatterla con ogni mezzo! Utilizzando i nostri candidati nei vari Consigli d’ Istituto, Consulte Provinciali ed enti Pubblici, oltre a varie iniziative come volantinaggi e convegni che organizzeremo in merito. Saranno incontri che mireranno a ritrasmettere i valori della nostra cultura e della nostra terra, che in questo particolare periodo stanno via via scemando”.

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo