Gallarate, minorenni bloccano un uomo in bici e lo rapinano

Due ragazzi sono stati fermati dalla Volante per aver sottratto il portafoglio ad un uomo, e aver cercato di rubargli anche la bicicletta

21 ottobre 2015
Guarda anche: Gallarate
Poliziafoto

Nella tarda serata di ieri 20 ottobre gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Gallarate hanno arrestato due minorenni di nazionalità italiana (rispettivamente di 15 e 17 anni), ufficialmente studenti e residenti a Gallarate, per rapina.
Alle ore 22.30 circa, un uomo (già noto per essere un abituale frequentatore della zona) in transito in bicicletta lungo la galleria pedonale che collega Via Borghi a Via Cavour diretto a casa, è stato indotto a fermarsi con una banale scusa da un gruppo di giovani.

Mentre uno dei ragazzi ha cercato di distrarre il ciclista con varie domande cercando di avviare una conversazione, un secondo ragazzo improvvisamente lo ha aggredito alle spalle facendolo cadere dalla bicicletta e bloccandolo a terra, per poi sottrargli il portafogli dalla tasca e tentando anche invano di appropriarsi della sua bicicletta, prima di darsi tutti alla fuga.
Riavutasi dallo spavento, la vittima poco dopo si è rivolta ad una Volante in transito su via Borghi nel consueto pattugliamento di zona, raccontando il fatto appena accaduto e fornendo la descrizione fisica e degli abiti degli aggressori, grazie alla quale gli agenti poco dopo hanno individuato tre sospetti nei pressi della stazione ferroviaria, peraltro intenti ad allontanarsi con fare palesemente sospetto.
Benché i tre minorenni, già noti alle FF.OO. quali frequentatori abituali e molesti della zona della stazione ferroviaria, protestassero la loro estraneità alla rapina, gli agenti li hanno condotti in Commissariato dove la vittima ne ha riconosciuti con certezza due.

Ormai alle strette i due hanno fatto rinvenire il portafogli (nascosto in una fioriera per non farsene sorprendere in possesso in caso di eventuale perquisizione), ma ciò non è bastato ad evitare l’arresto, d’intesa con la Procura per i Minorenni di Milano, considerata la gravità delle modalità della rapina ed i loro precedenti per reati contro il patrimonio; più tardi sono stati condotti presso il Centro di prima accoglienza minorile di Milano, in attesa dei prossimi seguiti giudiziari.

Sono in corso ulteriori accertamenti per stabilire le responsabilità nella rapina di altri giovani, in quanto l’accaduto si inquadra nell’operato di un gruppo di “bulli” ai quali potrebbero attribuirsi anche altri fatti similari consumati nella zona della stazione ferroviaria.

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    openjobmetis-cavaliero Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti