Gallarate: Forza Nuova in presidio per #tempodicasa

Il movimento di estrema destra chiede facilitazioni per gli italiani nelle graduatorie per gli alloggi Aler

09 dicembre 2015
Guarda anche: GallaratePolitica
Forza Nuova

Nel pomeriggio di sabato 12 dicembre i forzanovisti del basso varesotto terranno a Gallarate, dalle ore 15.30 presso la centrale P.zza Libertà, un
presidio di propaganda vertente sulla diffusione del progetto #TEMPODICASA.
Federico Russo, responsabile provinciale, intende affermare: “Incoraggiati, sollecitati da diversi cittadini torniamo in città a
raccogliere sottoscrizioni a favore della modifica del regolamento regionale 10 febbraio 2004, n1 (criteri generali per l’assegnazione e la
gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica). Tale impianto legislativo, approvato durante il secondo governo Formigoni ( 2000-2005
coalizione Casa delle Libertà /Lega Nord) fa si che sul piano dei diritti di accesso alle graduatorie i lombardi, italiani da generazioni che con il
sacrificio nel pagamento delle imposte hanno contribuito in maniera determinante all’edificazione degli stabili e alla sussistenza dell’ente
Aler stesso, siano alla pari di un qualsiasi residente straniero della regione, comunitario quanto extra, anche semplicemente in possesso di una
semplice carta di soggiorno. L’applicazione di questa a dir poco sconsiderata normativa ha fatto si che nella nostra regione più della metà
degli alloggi popolari siano stati concessi a stranieri , spesso giunti nel nostro paese da pochi anni, che occupando in modo massiccio le prime
posizioni nelle liste di assegnazione hanno di fatto privato migliaia di famiglie italiane indigenti del diritto alla casa. Tramite #TEMPODICASA,
per porre fine a questa situazione ingiusta e vergognosa, chiediamo che sia la cittadinanza italiana, ottenuta almeno da due generazioni, il requisito fondamentale per l’accesso alle graduatorie”.

Russo continua: “Questa è la palese dimostrazione che alle pompose campagne propagandistiche del centro destra e della lega non sono mai
seguiti i fatti, anzi il contrario: migliaia di alloggi e milioni di euro regalati agli stranieri mentre gli italiani in difficoltà  sono costretti a
fare la fame. Oltretutto un centro destra lombardo che con le recenti norme approvate per il cosiddetto “reddito di autonomia”ha battuto a mani basse
il centro sinistra in materia di concessioni agli immigrati: se tramite l’approvazione parlamentare del cosiddetto “ius culturae” il governo Renzi
ambisce a conferire la cittadinanza italiana a tutti i figli degli immigrati nati nel nostro paese che abbiano completato un percorso di studi
(quindi di fatto con almeno 13 anni di presenza attiva nella nostra comunità) la giunta Maroni considera lombardo (quindi meritevole di un
alloggio popolare e anche dei bonus affitto, bebè, inserimento lavorativo) qualunque straniero, comunitario o meno, semplicemente in possesso della
residenza in un comune della regione da almeno cinque anni.
Invitiamo la cittadinanza alla rivolta, una rivolta consapevole della
realtà dei fatti con una ricerca di essa che non deve essere circoscritta solamente all’ascolto dei fuorvianti messaggi propagandistici del
politicante di turno. E’ in gioco il nostro presente, e’ in gioco il nostro futuro e quello dei nostri figli e noi da 18 anni con coerenza,
determinazione, perseveranza combattiamo nella stessa trincea, quella della difesa etnica, culturale, sociale, economica del Nostro popolo”.

Tag:

Leggi anche:

  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare
  • L’ Ecobaleno Sport Camp si presenta venerdì 9 giugno

    Venerdì 9 Giugno dalle 8.30 alle 12.30, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport, Ecobaleno Sport Camp apre le porte per presentarsi con la sua strabordante energia alle bambine e ai bambini che vogliono scoprire i giochi che sperimenteranno per tutta estate! Il primo giorno di vacanza
  • Calcio – Varese-Gozzano l’ultimo atto della stagione

    Ultimo appuntamento della stagione al “Franco Ossola” dove oggi alle ore 16 il Varese concluderà il campionato disputando la finale playoff col Gozzano. I biglietti saranno regolarmente in vendita ai botteghini dello stadio. Arbitra Daniele Perenzoni di Rovereto. La finale playoff, pur