Furto al Baretto delle Bustecche. Quartiere “ostaggio” dell’insicurezza

I ladri hanno colpito in piena notte, portando via le stecche di sigarette. Quattro anni fa si erano registrati 4 furti e un tentativo andato male nel giro di pochi mesi

05 novembre 2015
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1446681278224

Un furto messo a segno in piena notte e da parte di chi, evidentemente, aveva studiato bene il luogo da colpire. È quello messo a segno ai danni del Baretto di piazza De Salvo, alle Bustecche, dove i ladri, tra martedì e mercoledì, hanno rubato numrose stecche di sigarette. 

Era da tempo che non succedeva più niente, dopo che quattro anni fa erano stati messi a segno a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro ben quattro furti, più un tentativo fallito.

I ladri sono entrati in azione poco prima delle 5. Ed hanno agito con assoluta velocità.

Prima di forzare l’ingresso del bar hanno “schiumato” la sirena dell’allarme, in modo che non suonasse. Dopodiché, con l’ausilio probabilmente di arnesi da scasso, hanno letteralmente divelto la cancellata che proteggeva la porta d’ingresso a vetri e la porta stessa. Dopo quest’operazione hanno avuto a disposizione meno di due minuti di tempo per mettere a segno il furto. L’allarme collegato al telefono dei proprietari, infatti, non poteva essere disattivato, e ha quindi puntualmente avvertito di quello che stava succedendo. I gestori, che abitano nello stesso palazzo residenziale che ospita il bar, si sono lanciati fuori dal letto e sono scesi. Tutto in pochissimi secondi, poco più di un minuto al massimo. Dei ladri non c’era già più nessuna traccia.

Subito è intervenuta la Polizia di Stato, con la squadra scientifica per i rilievi.

È probabile che i ladri conoscessero bene il luogo, dal momento che prima di agire hanno disattivato la corrente elettrica, manomettendo i contatori, lasciando così al buio sia il bar che il porticato. Questo significa che sono riusciti ad entrare anche nel vano scale del palazzo, recandosi nel locale dove si trovano i contatori. O avevano studiato bene il luogo, o già lo conoscevano.

Un fatto che getta un’ombra inquietante sulla sicurezza del quartiere.
Piazza De Salvo, cuore delle Bustecche, sta quindi tornando a vivere una vera e propria emergenza sicurezza. Tanto che gli abitanti adesso chiedono l’installazione di telecamere di controllo.
Oltretutto, lamentano, le reti del cantiere della piazza, ancora aperto, di fatto aiutano ad oscurare la visuale del piazzale dalla strada. Cantiere che doveva essere chiuso entro l’estate e che invece è fermo da mesi.

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo
  • Pallanuoto, 24ª giornata: la BPM Sport Management nella tana del Torino ‘81

    Torna il campionato di Serie A1. Ad un mese dalle Final Six di Torino, la BPM Sport Management domani sarà proprio nel capoluogo piemontese per sfidare il sette di coach Aversa. Una sfida in cui i Mastini sono i favoriti sulla carta, ma che non dovranno assolutamente sottovalutare in quanto il