Fuga e inseguimento a Busto Arsizio. Alla fine si ribalta con l’auto e sparisce tra i prati

Sono in corso gli accertamenti per risalire all'identità dell'uomo. L'auto è intestata a un cittadino marocchino residente in Veneto

12 ottobre 2015
Guarda anche: Busto Arsizio
Poliziaintervento

Erano le 21 circa di sabato sera quando la Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio, in via per Lonate, ha intercettato una Volkswagen Passat in movimento.
I poliziotti, accendendo il lampeggiante, hanno segnalato al guidatore di fermarsi per procedere a un normale controllo ma quello, dopo aver accennato ad accostare la macchina al marciapiedi, ha improvvisamente pigiato il piede sull’acceleratore e si è dato alla fuga. 

L’inseguimento che ne è conseguito è stato reso difficile e pericoloso dalle manovre azzardate che il conducente della Passat ha continuato ad effettuare per seminare i poliziotti: sempre a forte velocità fingeva di svoltare per poi invece proseguire diritto all’ultimo momento, impegnava il centro della carreggiata incurante del passaggio degli altri veicoli e superava gli incroci senza preoccuparsi dei semafori rossi o della precedenza.

Arrivato a Vanzaghello però lo spericolato autista ha perso il controllo del mezzo, che si è ribaltato terminando la sua corsa in un’area di verde pubblico. Gli agenti hanno immediatamente raggiunto la Passat, anche per prestare soccorso al conducente, ma questo era stato rapidissimo ad uscire dalla macchina e dileguarsi nella vicina zona boschiva. Sono in corso accertamenti per risalire all’identità del guidatore e comprendere i motivi della sua fuga, considerato che l’auto non risulta rubata e che è intestata ad un cittadino del Marocco residente in Veneto.

Tag:

Leggi anche: