Forza Italia si spacca prima del voto. È la fine degli azzurri a Varese?

La nascita di Varese Attiva sposta l'ago della bilancia della coalizione verso il centro. Sottraendo a Fi il ruolo di partito di maggioranza relativa, che ora passa alla Lega

25 novembre 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
comune varese palazzo estense

La nascita del nuovo movimento politico “Varese Attiva”, formato da Udc, ex esponenti di Ncd e Forza Italia, che dicono di ispirarsi alla Csu bavarese, apre diversi interrogativi sul futuro del centrodestra varesino.

Dopo appena un anno dalla fondazione di “Liberi per Varese” (nella foto sotto la presentazione del progetto che era stato siglato a livello provinciale di unità del centrodestra), il raggruppamento unico di centrodestra, guidato da Forza Italia e con partner principale l’Udc, vediamo il progetto sciogliersi come neve al sole. 

L’Udc risulta il vincitore della partita: in questi dodici mesi è riuscito a passare dalla minoranza alla maggioranza, ad esprimere il vicesindaco, Mauro Morello, e a conquistare la guida della prestigiosa Fondazione Molina, con Christian Campiotti.

Oggi, con “Varese Attiva”, diventa di fatto l’azionista principale del nuovo soggetto, che vede tra i fondatori anche gli ex Ncd Enrico Angelini e Mauro Pramaggiore e gli ex forzisti Gianpaolo Ermolli, che era addirittura uno dei vicecoordinatori provinciali, e Ciro Grassia, capogruppo di Forza Italia prima e di Liberi per Varese dopo.

Di fatto l’Udc, che era stata inglobata in una sorta di “super Forza Italia”, torna protagonista e indebolisce gli azzurri sottraendo esponenti chiave.

E probabilmente non sarà l’ultima divisione che il partito di Berlusconi vedrà a livello varesino.

La nascita di Varese Attiva sposta l’ago della bilancia della coalizione verso il centro. Sottraendo a Fi il ruolo di partito di maggioranza relativa, che ora passa alla Lega.

Intanto, il coordinatore cittadino di Forza Italia Roberto Leonardi getta acqua sul fuoco.

“Come coordinatore cittadino di Forza Italia – scrive in una nota – prendo atto della scelta
unilaterale, prima della naturale scadenza del mandato amministrativo, di costituire il nuovo gruppo consiliare misto “Varese Attiva” e prendo atto con dispiacere dell’abbandono del gruppo consiliare “Liberi per Varese” da parte del capogruppo Ciro Grassia, figura storica del nostro partito e che ha ricoperto in passato ruoli di primo piano dell’amministrazione comunale.
Rilevo altresì con un certo rammarico che persone che per oltre un ventennio hanno scelto di vivere esperienze partitiche ora propongano scelte civiche sulle motivazioni delle quali non esprimo di certo valutazioni nel rispettodella libera scelta di ognuno. Forza Italia continuerà a sostenere il gruppo consiliare “Liberi per Varese”, con Domenico Battaglia capogruppo in
Consiglio comunale e Simone Longhini capo delegazione in Giunta. Forza Italia continuerà a sostenere l’amministrazione Fontana e a credere nell’alleanza storica tra Forza Italia e Lega anche in vista delle prossime elezioni amministrative del 2016. Allo stesso tempo sono certo che gli amici di “Varese Attiva” collaboreranno attivamente per la vittoria del centrodestra a Varese”.

Centrodestra

Tag:

Leggi anche:

  • Lunedì 28 agosto il raduno della Pallanuoto BPM Sport Management

    È in programma per lunedì 28 agosto il raduno ufficiale della Pallanuoto BPM Sport Management che, alle ore 10.30, si ritroverà alle Piscine Manara di Busto Arsizio per il primo allenamento stagionale (aperto ai media e al pubblico) agli ordini di mister Marco Baldineti. In questa prima fase di
  • Pallanuoto BPM Sport Management padrona di casa nel gruppo B

    Sono stati sorteggiati oggi a Novi Sad, in Serbia, i due gironi che andranno a comporre il primo turno dell’Euro Cup 2017/2018, manifestazione che vedrà impegnata anche la BPM Sport Management. Sarà proprio la formazione bustocca a ospitare dal 29 settembre all’1 ottobre, alle Piscine
  • La nazionale italiana di deltaplano vince il suo nono titolo mondiale e quinto consecutivo

    Il nuovo campione del mondo è Petr Benes, pilota della Repubblica Ceca che raccoglie il testimone dal nostro Alessandro Ploner e solo nel corso dell’ultima giornata. Infatti, Ploner ha quasi ininterrottamente tenuto la testa della graduatoria nei nove giorni di gara e il divario tra i due
  • Torna la Coppa del Mondo di Sci d’erba a Santa Caterina Valfurva

    L’adrenalina torna a salire a Santa Caterina Valfurva che, dopo le vincenti competizioni internazionali di sci alpino e sci nordico, si dimostra, ancora una volta, unica nello scenario sciistico mondiale, in estate e non solo in inverno. Infatti, dopo il grande successo della scorsa estate,