Fondazione Molina, Marsico: “Troppi silenzi da Galimberti”

Il consigliere regionale ha effettuato un'interrogazione sulla vicenda

04 ottobre 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
Marsico

Si è svolta, nel corso dell’odierna seduta di Consiglio regionale, l’interrogazione, primo firmatario il consigliere regionale Luca Marsico, in merito alla questione della Fondazione Molina di Varese che gode anche di erogazioni pubbliche di Regione Lombardia. Il question time esplicitamente mirato a conoscere, dal Presidente della Giunta regionale Maroni, le determinazioni che vorrà assumere, per quanto di competenza regionale sulla faccenda.
«Mi ritengo soddisfatto rispetto a quanto risposto dalla Giunta regionale che so si attiverà, per quanto le compete per i necessari approfondimenti – sottolinea Luca Marsico – rispetto ad una questione per cui urge trasparenza e concretezza.
Mi appello, al contempo, al consigliere regionale Alfieri, che è anche coordinare regionale del Partito Democratico, affinché si faccia interprete del desiderio di trasparenza che si deve ai cittadini varesini in primis e garante presso il sindaco di Varese Davide Galimberti, finora sempre silente sulla questione, così come i coordinatore cittadino di Varese e quello provinciale del PD, perché possa affrontare la tematica da sindaco di tutti i varesini, con la speranza e l’auspicio che possa celermente ottenere un risultato che ho già ampiamente sollecitato allo stesso sindaco anche a mezzo stampa.»

Si è svolta, nel corso dell’odierna seduta di Consiglio regionale, l’interrogazione, primo firmatario il consigliere regionale Luca Marsico, in merito alla questione della Fondazione Molina di Varese che gode anche di erogazioni pubbliche di Regione Lombardia. Il question time esplicitamente mirato a conoscere, dal Presidente della Giunta regionale Maroni, le determinazioni che vorrà assumere, per quanto di competenza regionale sulla faccenda.
«Mi ritengo soddisfatto rispetto a quanto risposto dalla Giunta regionale che so si attiverà, per quanto le compete per i necessari approfondimenti – sottolinea Luca Marsico – rispetto ad una questione per cui urge trasparenza e concretezza.
Mi appello, al contempo, al consigliere regionale Alfieri, che è anche coordinare regionale del Partito Democratico, affinché si faccia interprete del desiderio di trasparenza che si deve ai cittadini varesini in primis e garante presso il sindaco di Varese Davide Galimberti, finora sempre silente sulla questione, così come i coordinatore cittadino di Varese e quello provinciale del PD, perché possa affrontare la tematica da sindaco di tutti i varesini, con la speranza e l’auspicio che possa celermente ottenere un risultato che ho già ampiamente sollecitato allo stesso sindaco anche a mezzo stampa.»

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale