Expo 2015, fare squadra per rendere Varese protagonista. E raddoppiare il numero di turisti all’anno, da uno a due milioni

Il tema dell’attrattività del territorio e della necessità di portare avanti i lavori in vista dell’Esposizione sono stati trattati dal presidente del consiglio regionale Cattaneo, insieme ai consiglieri Alfieri (Pd), Marsico (Fi) e Macchi (Movimento 5 Stelle) durante la conferenza stampa a metà del tour varesino

14 Giugno 2014
Guarda anche: AperturaVarese Città
Regione

Varese deve fare squadra per ottenere un buon riscontro da Expo 2015. E il primo obiettivo di questa opportunità è raddoppiare le presenze turistiche sul territorio.

Questo l’auspicio del presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo, che in vista dell’Esposizione universale ha spiegato come “occorre sicuramente competere per portare i turisti a visitare il nostro territorio. Questo può funzionare se si migliora il lavoro di regia tra i diversi enti del territorio e la Regione stessa. Ad esempio, preparando un calendario con tutti gli eventi che sono presenti a livello provinciale e dargli quanta più risonanza possibile. Piccoli passi, che portano a risultati concreti”.

Cattaneo ha quindi fatto il punto sulle opere per il rilancio del territorio, proprio in vista di Expo. E qui sull’Arcisate-Stabio ha sottolineato come i problemi sembrerebbero essersi parzialmente risolti nelle ultime ore, e il cantiere abbia buone possibilità di andare avanti.

E non ultimo il tema dell’unificazione delle due stazioni a Varese. Rimasto fermo a causa della crisi, secondo il presidente del consiglio regionale “dopo l’approvazione del Pgt a Varese può ripartire“.

I temi delle riforme istituzionali e del patto di stabilità hanno tenuto banco questa mattina a Villa Estense e a Palazzo Recalcati durante gli incontri con il sindaco di Varese Attilio Fontana e il commissario della Provincia Dario Galli all’interno di “100 tappe in Lombardia”, il viaggio di lavoro del consiglio regionale attraverso il territorio lombardo.

La delegazione composta dal presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dai rappresentanti varesini a Palazzo Pirelli Alessandro Alfieri (Pd) e Paola Macchi (Movimento 5 Stelle), ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni e visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale del territorio.

“Abbiamo raccolto anche a Varese, cioè nel mio territorio e nella mia città, tanti suggerimenti importanti – ha dichiarato Cattaneo – in particolare, è in atto un processo di riforme costituzionali, tema centrale su cui gli enti locali vogliono dare il loro contributo, come sottolineato dal sindaco Fontana e dal commissario straordinario Galli. Le istituzioni sono favorevoli ad un ridisegno delle autonomie purché vengano salvaguardati gli enti efficienti”.

Durante gli incontri istituzionali della mattinata, tra i quali quello con il Prefetto Giorgio Zanzi, è stato affrontato anche il tema di Expo 2015 e del ruolo che il territorio varesino può giocare all’interno dell’esposizione universale.

“C’è una giusta attenzione e preoccupazione legata ad Expo, alle infrastrutture da completare e a una occasione che è da sfruttare dal punto di vista turistico e occupazionale – ha evidenziato Cattaneo – ho posto un obiettivo ambizioso: che Varese possa raddoppiare i turisti, da 1 milione a due milioni di visitatori nel 2015“.

La delegazione regionale ha visitato anche alcune significative realtà sociali impegnate nell’assistenza e nella distribuzione dei pasti alle persone in difficoltà (la mensa dei poveri della Chiesa della Brunella e dell’Istituto Addolorata delle Suore della riparazione) e ha fatto tappa al Centro Geofisico Prealpino fondato dal professor Furia.

“Con il servizio della mensa per le persone che vivono una situazione di grave e concreto disagio, il Consiglio regionale questa mattina ha voluto dedicare un’attenzione particolare anche al sociale – ha sottolineato il presidente Cattaneo – Sempre più chi accede a questo tipo di servizio sono famiglie varesine, e non soltanto immigrati. La crisi economica e la mancanza di occupazione stanno allargando la fascia di chi vive una situazione di disagio e queste realtà sociali svolgono un lavoro preziosissimo che la politica e le istituzioni devono sostenere e valorizzare”.

Durante la conferenza stampa allo Ster di viale Belforte, Paola Macchi ha auspicato che la lotta agli sprechi e il contenimento dei costi pubblici possa generare nuove risorse da destinare alle aree del disagio, al welfare e all’occupazione, confidando che Expo 2015 possa dare un significativo contributo all’economia della provincia varesina.
Sul lavoro di squadra ha posto l’accento Alessandro Alfieri, evidenziando come “in Consiglio regionale stiamo lavorando tutti insieme, maggioranza e minoranza, su questioni come Malpensa, Alitalia e Sea Handling“. Sul tema delle riforme Alfieri ha riconosciuto che nella riforma degli Enti locali ci sono luci e ombre ma ha invitato tutti “a lavorare insieme sulle luci”
Alla conferenza stampa ha partecipato anche il presidente della Commissione Ambiente Luca Marsico: “I temi ambientali della provincia varesina, e in particolare il risanamento del lago di Varese, saranno nelle prossime settimane all’attenzione della mia Commissione“.

Nel pomeriggio, a Lonate Pozzolo, la delegazione del Consiglio regionale ha preso parte all’incontro con i Sindaci dei Comuni interessati alle problematiche di Malpensa, presenti anche i consiglieri regionali Luca Ferrazzi (Maroni Presidente) e Francesca Brianza (Lega Nord) e il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni.

La giornata, dopo la visita alla Futura Elettronica di Gallarate, azienda leader nella fabbricazione e nella distribuzione di stampanti 3D, si è conclusa alle ore 18.30 presso lo Ster di Varese con un focus group che ha coinvolto cittadini e amministratori locali.

Tag:

Leggi anche:

  • Foibe ed esodo giuliano dalmata: storia e memoria del 10 febbraio

    Anche quest’anno è stato pubblicato il Bando di concorso regionale per gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Lombardia: “Il sacrificio degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare la verità, impegnarsi per garantire i
  • Premiate le donne in prima linea durante Covid. Il grazie del governatore

    Sono 206, di cui 55 lombarde, le donne premiate lunedì 28 settembre da Fondazione Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere) in occasione della presentazione del IV Congresso Nazionale della Fondazione, per l’impegno in prima linea nella gestione dell’epidemia di
  • Ripartenza: Regione Lombardia stanzia 6 milioni di euro per l’enogastronomia

    La prima misura riguarda il sostegno al sistema produttivo caseario, ma anche i cittadini in difficoltà economica, mentre la seconda iniziativa mira a sostenere il sistema produttivo vinicolo di qualità e gli operatori della ristorazione. “Io mangio lombardo” è una misura straordinaria dal
  • Lombardia, interpellanza PD su trasporto bici su treni Trenord

    Il trasporto delle biciclette sui mezzi Trenord aveva “trovato un suo equilibrio” grazie “ai tanti interventi da parte dell’azienda” e al “proficuo confronto con Fiab e altre associazioni legate al mondo delle due ruote”. Purtroppo, le norme legate all’emergenza Covid-19, hanno