Eolo, Elmec e Regione insieme per il raduno di Wikipedia a Esino Lario

Il presidente Maroni entusiasta dell'opportunità per il paesino lecchese

18 maggio 2016
Guarda anche: EconomiaLavoroLombardia
wikipedia

“Il sapere è di tutti, siamo orgogliosi di collaborare a questo grande evento che per due settimane farà di Esino Lario la capitale mondiale del sapere umano”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che questa mattina ha partecipato all’incontro con gli studenti che si e’ tenuto all’Universita’ dell’Insubria di Varese, per parlare del raduno Mondiale di Wikipedia, ‘Wikimania 2016’, che quest’anno si terrà ad Esino Lario (Lecco) dal 21 al 28 giugno.

Oltre un anno e mezzo fa, ha raccontato il governatore, “il sindaco di Esino Lario, mi ha chiamato dicendomi ‘abbiamo un problema’, ma si trattava di una grande opportunità, oltre a una occasione per valorizzare e fare conoscere ulteriormente la nostra regione.
Per questo – ha fatto sapere – ci siamo messi subito a disposizione e al lavoro, ad esempio, collaborando con Provincia e Comuni per gli interventi necessari all’unica strada che da Varenna permette di arrivare al paese”. Altro motivo di vanto, ha sottolineato Maroni, è la partecipazione di due aziende lombarde a questo progetto. “Da varesino, sono felice che siano due importanti imprese del territorio, Elmec ed Eolo, a collaborare e portare infrastrutture IT e rete per garantire la connessione e quanto necessario ai lavori del raduno”.

La grande manifestazione di Wikipedia, ha proseguito il presidente lombardo, “sarà anche un’occasione per promuovere il territorio del lecchese e, più in generale, della Lombardia a livello internazionale. Il 29 maggio – ha sottolineato – partirà l’anno del turismo lombardo, 365 giorni di importanti iniziative per far conoscere le bellezze della Lombardia in tutto il mondo”. L’evento di giugno, ha proseguito Maroni, ci sprona ulteriormente nell’impegno per la diffusione della banda ultra larga.

Già oggi, ha sottolineato, per quanto riguarda la banda larga, “la Lombardia ha ormai colmato il digital divide: con una copertura pari al 99,6 per cento del territorio e oltre 100 milioni investiti negli ultimi 5 anni, siano la regione più  infrastrutturata d’Italia. Ma noi vogliamo portare la banda ultra larga anche nelle località più difficili da raggiungere. In linea con gli obiettivi della banda digitale europea e con il Piano Operativo Regionale, la Lombardia – ha fatto sapere – sara’ una delle prime regioni italiane a sottoscrivere l’accordo con il Governo italiano da destinare alla banda ultra Larga, con uno stanziamento di oltre 450 milioni di euro per la sua introduzione sull’intero territorio regionale. Si tratta di un investimento senza precedenti sul territorio lombardo, che darà il via all’era della Banda Ultra Larga”.

“Il fatto che un piccolo paese lombardo sia riuscito a battere una grande città come Manila, e’ la dimostrazione che in Lombardia nulla e’ possibile e che ogni sogno si può trasformare in realtà”, ha concluso Maroni, sottolineando ulteriormente l’importanza dell’evento di Wikipedia. “Questo raduno – ha ricordato – avverrà quasi in contemporanea con un altro appuntamento eccezionale ‘The Floating Piers’, il nuovo progetto dell’artista Christo sul lago d’Iseo, che ci farà addirittura camminare sull’acqua. Queste sono dimostrazioni del fatto che non c’è niente di impossibile, tutto si può realizzare, basta volerlo. Il mio compito e quello della Regione, è di favorire, assistere, aiutare, per rendere possibile la realizzazione del ‘sogno’. Questa è la ‘lezione’ che ho imparato da Esino Lario”.

Tag:

Leggi anche: