Discussi oggi in commissione i problemi legati alla gestione dei Call Center della regione

Piena volontà della Regione nel garantire continuità occupazionale alla Gepin Contact Spa. Lo ha confermato Pietro Foroni

02 febbraio 2017
Guarda anche: Lombardia

Il futuro dei lavoratori della Gepin Contact Spa, la società che fino a oggi ha gestito il traffico telefonico del call center di Regione Lombardia ,è stato al centro dell’audizione di oggi in Commissione Attività Produttive, presieduta da Pietro Foroni (Lega Nord). Tra pochi giorni alla Gepin Contact Spa subentrerà, infatti, una nuova azienda (Gepi) che diventerà il nuovo fornitore del servizio. L’incontro, al quale erano state invitate anche le due società, che però non si sono presentate, era stato promosso dai consiglieri per fare il punto su una situazione che vede i dipendenti della Gepin, che chiedono di essere assorbiti dalla nuova società, non ricevere lo stipendio da quattro mesi.
Durante l’audizioneha detto Pietro Foroniè emersa la piena volontà della Regione e della nostra Commissione di garantire continuità occupazionale nella vicenda del call center regionale. Da una parte c’è la disponibilità della Giunta a farsi carico dell’anticipo delle mensilità arretrate di 19 lavoratori della Gepin Contact Spa. Dall’altra c’è l’impegno trasversale di tutta la Commissione ad intervenire affinché arrivino rassicurazioni e garanzie per i dipendenti”. “E’ preoccupante che la nuova società non si sia presentata all’incontro di oggi -ha detto il Consigliere PD Onorio Rosati-. Diventa a questo punto urgente l’incontro tra i sindacati, Arifl (l’Agenzia regionale per l’istruzione, la formazione e il lavoro) e la nuova società affinché si trovi una soluzione positiva anche rispetto alla continuità occupazionale”.

Tag:

Leggi anche: