De Simone: “Non fermiamoci. Faremmo vincere i terroristi”

Il candidato alle primarie conferma l'evento ''Varese è giovane'' e sottolinea che ''non rinunciamo ad incontrare i ragazzi, perché vorrebbe dire darla vinta ai terroristi''

14 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
desimone

“Oggi è un giorno di lutto: Parigi, lo sport e la cultura sono stati colpiti al cuore. Lo sgomento e il dolore sono le reazioni più istintive – dice Dino De Simone, candidato indipendente e alle primarie del Centrosinistra – ma ad un’intimidazione così forte, che vuole minare le fondamenta della democrazia e della nostra stessa cultura, si deve rispondere come stanno facendo i Parigini: con generosità e coraggio”.

È questo il nuovo significato che prende la serata“Varese è giovane”, in programma questa sera dalle 19 alle 21 alle Cantine CoopUf in via De Cristoforis.

“Non fermiamoci – continua De Simone – non rinunciamo ad incontrare i ragazzi, a scambiare idee ed opinioni per costruire il futuro. Vorrebbe dire darla vinta ai terroristi. Noi non solo ci troveremo, ma faremo musica: quel rock che i terroristi volevano far tacere, farà sentire forte e chiara la sua voce anche da Varese. In onore di quei ragazzi morti solo perché appassionati di musica”.

Tag:

Leggi anche: