Controllo del vicinato, incontro pubblico a San Fermo

Mercoledì 5 dicembre incontro pubblico a San Fermo

04 Dicembre 2018
Guarda anche: Varese Città

Nuovo incontro per il progetto di “Controllo di Vicinato”. Mercoledì 5 dicembre i cittadini del quartiere di San Fermo, il primo quartiere a sperimentare l’iniziativa, insieme al Vicesindaco Daniele Zanzi e al Comandante Matteo Ferraio hanno organizzato un incontro pubblico per tracciare un primo bilancio e promuovere l’attivazione del progetto anche in nuovi quartieri. L’appuntamento è per mercoledì 5 dicembre alle 18.30 presso la Biblioteca di San Fermo in via Marzoli a Varese.  

Cos’è il Controllo di Vicinato:
Il Controllo del Vicinato (Neighbourhood Watch) nasce negli Stati Uniti negli anni 60’/ 70’ e arriva in Europa nel 1982. Sono circa dieci milioni le famiglie che finora hanno aderito al progetto. Il Programma prevede l’auto-organizzazione tra vicini per controllare l’area intorno alle proprie abitazioni. L’attività dei gruppi di Controllo del Vicinato è segnalata da appositi cartelli che hanno lo scopo di comunicare a chiunque passi nell’area che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole a ciò che avviene all’interno della propria area. Dove il programma di controllo del vicinato è attivo, i molti occhi dei residenti sugli spazi pubblici e privati rappresentano un deterrente contro i furti nelle case e un disincentivo ad altre forme di microcriminalità (graffiti, scippi, truffe, vandalismi, ecc.). Il programma prevede, oltre alla sorveglianza della propria area, l’individuazione delle vulnerabilità ambientali e comportamentali che rappresentano sempre delle opportunità per gli autori di reato. La collaborazione e la fiducia tra vicini sono fondamentali affinché si instauri un clima di sicurezza che sarà percepito da tutti i residenti e particolarmente dalle fasce più vulnerabili, come anziani e bambini. Il senso di vicinanza tra residenti e la certezza che i nostri vicini non resteranno chiusi in casa di fronte ad un’emergenza, trasmetteranno un forte senso di appartenenza rafforzando i legami tra i membri della comunità. Anche le Forze dell’Ordine beneficiano dei risultati di questo Programma. Un dialogo continuo e sensibile tra Forze dell’Ordine e residenti produrrà una migliore qualità delle segnalazione da parte di questi ultimi.

Tag:

Leggi anche:

  • Villa Toeplitz, girini e rane traslocano. National Geographic a Varese

    Sono già 280 mila i girini messi in sicurezza dai volontari della LIPU che insieme al Comune di Varese, armati di retini e secchi, stanno spostando temporaneamente girini e rane che fanno parte della ricca biodiversità del Parco di Villa Toeplitz. La prossima settima infatti inizieranno i lavori
  • Giornata del sapere educativo, il Comune mette i giovani al centro

    È in corso a Palazzo Estense la settima edizione della Giornata del sapere educativo, iniziativa giunta alla sua settimana edizione e che quest’anno ha scelto come slogan “Sperare, sapere, costruire”. Poco fa, inaugurando i lavori, l’intervento del sindaco Davide Galimberti
  • Travolta da un treno, muore una donna a Legnano

    Tragedia questa mattina poco dopo le 9 all’altezza della stazione di Legnano. Una donna è stata travolta da un treno e, nonostante i soccorsi, per lei non c’è stato nulla da fare. Ancora da accertare se si è trattato di un incidente oppure di un gesto volontario. Inevitabili i
  • Ingegneri dei boschi: alla scoperta dei picchi all’Università dell’Insubria

    I picchi costituiscono una famiglia di uccelli ben presente nell’immaginario collettivo. Nota a tutti è la loro peculiare abitudine di scavare fori all’interno dei tronchi degli alberi, grazie a poderosi e rapidissimi colpi di becco, sia per cercare larve di insetti (che costituiscono una