Con il FAI “Speciale cena dedicata ai frutti della terra”

Sabato 13 giugno a Villa Della Porta Bozzolo

09 Luglio 2019
Guarda anche: EventiVarese provincia

Sabato 13 luglio 2019 andrà in scena a Villa Della Porta Bozzolo, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Casalzuigno (VA), un originale viaggio culinario dedicato a fiori, frutti e ortaggi coltivati un tempo in questa villa di delizia a due passi dal Lago Maggiore.

L’occasione sarà la manifestazione “La storia in cucina” che, dalle ore 19, offrirà al pubblico l’opportunità di conoscere la Villa del FAI – dimora di campagna nel Cinquecento e fastosa residenza estiva nel Settecento che racconta la storia della famiglia Della Porta, tra saloni affrescati in stile rococò e uno scenografico e monumentale giardino all’italiana – grazie a una speciale visita guidata che avrà come focus i frutti della terra.

A seguire, alle ore 20, nello scenario elegante e raffinato di Villa Bozzolo si potrà gustare il menu a tema pensato appositamente per la serata dal ristorante “I Rustici”, situato all’interno del Bene, e da Slow Food Condotta della provincia di Varese, che prevede:

Piccola entrée di benvenuto Frittatina di arance e germogli di pisello;

Antipasto Crema di fagioli di Brebbia, trota salmonata marinata e pane croccante;

Primo piatto Ravioli del vecchio orto della villa: pasta ripiena di verdure di stagione con burro montato alle erbe fini e profumato al limone;

Secondo piatto Fagiano arrosto con salsa di ribes nero e patata schiacciata aromatizzata al timo;

Dessert Dolce di Isabella e Gian Angelo III Della Porta: dolce Valcuvia alle noci con la loro crema, gelatina di albicocche e fiordaliso;

Vini di accompagnamento Vino rosso di Cascina Piano di Angera: Angliano Rosso IGT Ronchi Varesini.

LA STORIA IN CUCINA” a Villa Della Porta Bozzolo, Casalzuigno (VA)

Sabato 13 luglio 2019, ore 19

Ingresso visita guidata + cena a tema:

Intero: 65 €; Iscritti FAI, residenti Comune di Casalzuigno e soci Slow Food: 55 €.

Ingresso SOLO visita guidata:

Intero: 10 €; Iscritti FAI, residenti Comune di Casalzuigno e soci Slow Food: 4 €.

ATTENZIONE: L’evento è su prenotazione fino a esaurimento posti. Per partecipare è necessario prenotarsi entro e non oltre mercoledì 10 luglio scrivendo a faibozzolo@fondoambiente.it oppure telefonando ai numeri 0332/624136.

Con il Patrocinio di Provincia di Varese e Comune di Casalzuigno.

Il calendario “Eventi nei Beni del FAI 2019” è reso possibile grazie al significativo sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al fondamentale contributo di FinecoBank, già Corporate Golden Donor, che ha scelto di essere a fianco del FAI anche in questa occasione e di PIRELLI che conferma per il settimo anno consecutivo la sua storica vicinanza alla Fondazione. Per il secondo anno si conferma la prestigiosa presenza di Radio Monte Carlo in qualità di Media Partner.

Si ringrazia Slow Food e “I Rustici” per la collaborazio

Tag:

Leggi anche:

  • Riapriamo le porte dei nostri Beni

    È iniziata una nuova fase per il Paese, l’Italia è finalmente ripartita dopo lunghi mesi di quarantena. Tutti noi non vediamo l’ora di trascorrere una giornata a contatto con la natura, passeggiando in un bosco o in un giardino fiorito, o di godere la scoperta di un luogo di arte e cultura,
  • I Luoghi del Cuore 2020: un’edizione speciale

    Dopo due mesi di isolamento, nella settimana in cui l’Italia timidamente riparte, il FAI lancia la decima edizione del censimento de “I Luoghi del Cuore” che si svolgerà dal 6 maggio al 15 dicembre invitando tutti i cittadini a votare i luoghi italiani che amano di più e
  • In occasione del Carnevale 2020 due imperdibili appuntamenti per bambini

    In occasione del Carnevale 2020 il FAI – Fondo Ambiente Italiano organizza due divertenti pomeriggi per bambini – domenica 23 febbraio a partire dalle ore 15 a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (VA) e sabato 29 febbraio a partire dalle ore 14.30 al Monastero di Torba a Gornate Olona (VA)
  • Con il Fai L’ESTATE DI SAN MARTINO al Monastero di Torba

      Nei giorni in cui, secondo la tradizione contadina, venivano rinnovati i contratti agricoli annuali e si aprivano le prime botti di vino novello per l’assaggio, per uno strano fenomeno meteorologico si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore. È l’Estate di San