Civati (Pd): “Autorizzare subito il nuovo parcheggio in via Del Ponte”

Il capolista dei Democratici evidenzia la troppa approssimazione della Giunta sulla sosta a Giubiano

14 aprile 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
ospedale del ponte

Il problema della sosta a Giubiano è tornato nella riunione di martedì della giunta comunale. All’ordine de giorno la richiesta dell’Ospedale di riservare quindici stalli sulla strada ai dipendenti.
I lavoratori del polo materno-infantile, nella maggior parte donne, sono da mesi sul piede di guerra per la carenza dei parcheggi e la pericolosità del tragitto a piedi per raggiungere i parcheggi (pochi) disponibili.
Su questo tema interviene il consigliere Andrea Civati, consigliere comunale e capolista del PD:
“Nessuna soluzione concreta da parte della Giunta sulla situazione della sosta dei lavoratori dell’Ospedale del Ponte.
Anni fa sottolineai che la costruzione del polo materno-infantile richiedeva una soluzione stabile al problema della sosta.
Scartata la soluzione di Villa Augusta, da subito proposi l’area di Via Del Ponte dove nei mesi scorsi sorse il parcheggio provvisorio. Lì ci potrebbero stare almeno 200 posti auto.
Il Comune dormì per qualche anno mentre i problemi si aggravavano.
Ora da mesi c’è l’emergenza e si cerca una soluzione. Nel frattempo anche il parcheggio temporaneo (offerto gratuitamente dalla proprietà) ha chiuso. Cosa sta aspettando ancora il Comune ad autorizzare il nuovo parcheggio di Via Del Ponte?
Che incredibile approssimazione!”

Il problema della sosta a Giubiano è tornato nella riunione di martedì della giunta comunale. All’ordine de giorno la richiesta dell’Ospedale di riservare quindici stalli sulla strada ai dipendenti.
I lavoratori del polo materno-infantile, nella maggior parte donne, sono da mesi sul piede di guerra per la carenza dei parcheggi e la pericolosità del tragitto a piedi per raggiungere i parcheggi (pochi) disponibili.
Su questo tema interviene il consigliere Andrea Civati, consigliere comunale e capolista del PD:
“Nessuna soluzione concreta da parte della Giunta sulla situazione della sosta dei lavoratori dell’Ospedale del Ponte.
Anni fa sottolineai che la costruzione del polo materno-infantile richiedeva una soluzione stabile al problema della sosta.
Scartata la soluzione di Villa Augusta, da subito proposi l’area di Via Del Ponte dove nei mesi scorsi sorse il parcheggio provvisorio. Lì ci potrebbero stare almeno 200 posti auto.
Il Comune dormì per qualche anno mentre i problemi si aggravavano.
Ora da mesi c’è l’emergenza e si cerca una soluzione. Nel frattempo anche il parcheggio temporaneo (offerto gratuitamente dalla proprietà) ha chiuso. Cosa sta aspettando ancora il Comune ad autorizzare il nuovo parcheggio di Via Del Ponte?
Che incredibile approssimazione!”

Tag:

Leggi anche:

  • “Merende sotto l’albero”: le Piscine Manara festeggiano il Natale

    Le Piscine Manara si preparano in grande stile all’arrivo delle festività natalizie. Infatti, domenica 11 dicembre, Sport Management, la società che gestisce il Centro Natatorio, in collaborazione con Royal Time, organizzerà un evento all’insegna dello sport e del divertimento per
  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale