Cittadini responsabili in prima linea: a Canegrate parte il Controllo di Vicinato

Parte a Canegrate il Controllo di Vicinato. I gruppi sono già attivi in piazza Unità d'Italia, via Palermo, via Milano, via Genova, via Arezzo, via Basodino, via Este, via Magenta (civici 63-65-70), via Venezia, via Ghisallo, via Vesuvio, via Stromboli

03 luglio 2015
Guarda anche: Altomilanese
Controllovicinato

Parte a Canegrate il Controllo di Vicinato. Un’esperienza che vede i cittadini in prima linea con lo scopo non solo di evitare il degrado nelle proprie vie, ma anche di riscoprire il valore della comunità.

Al giorno d’oggi infatti il rischio è quello che i quartieri diventino semplicemente dei dormitori, dove i vicini quasi non si salutano. Invece, lo scopo di iniziative come questa è proprio ricostruire il tessuto sociale.

Vicinato Canegrate

Nella mattinata del 24 giugno sono stati istallati i primi cartelli indicanti le zone sottoposte al “CONTROLLO DEL VICINATO”.

Questa iniziativa nasce negli anni 60/70 negli Stati Uniti ed è già adottata in Italia da molte città. Il programma prevede l’auto-organizzazione tra vicini nel collaborare al controllo della zona intorno alla propria abitazione, tramite un’attività di controllo ed attenzione, dove i “molti occhi” di chi abita il quartiere possano rappresentare un deterrrente verso chi intenda compiere un illecito. La collaborazione tra vicini è quindi fondamentale per instaurare un clima di fiducia, di sicurezza e di ascolto.

E’ bene però ricordare che il gruppo di controllo del vicinato non si sostituisce alle Forze dell’ordine a cui rimane la prerogativa dell’attività di repressione degli illeciti.

Le vie quali sono già attivi i gruppi del controllo di vicinato sono i seguenti:

– Piazza Unità d’Italia; – via Palermo; – via Milano; – via Genova; – via Arezzo; – via Basodino; – via Este; – via Magenta (civici 63-65-70); – via Venezia; – via Ghisallo; – via Vesuvio; – via Stromboli.

I cittadini che volessero segnalare eventuali anomalie si rivolgeranno ai referenti di zona, i quali provvederanno ad allertare il Comado della Polizia Locale.

“Noi non siamo spioni – spiega una volontaria – ma semplicemente persone che malgrado i tempi moderni fanno comunità e tengono gli occhi aperti nell’interesse di tutti”.

Tag:

Leggi anche:

  • Presentazione del campionato di serie A1 maschile della Pallanuoto Banco BPM Sport Management

    Sarà una bella giornata di Sport e Cultura quella di giovedì 19 ottobre 2017 per la città di Busto Arsizio. Alle ore 13.00 nell’aula magna del Liceo “Paolo Candiani” (Via Luciano Manara, 10, Busto Arsizio – VA) sarà presentata ufficialmente la Pallanuoto Banco BPM Sport Management
  • Pallanuoto Banco BPM Sport Management pareggia 11-11 contro gli ungheresi dello Miskolvic Vlc

    Sfodera una prova tutto cuore la Pallanuoto Banco BPM Sport Management che acciuffa un incredibile pareggio nella prima gara del round 2 di Len Euro Cup, con il sette guidato da mister Marco Baldineti che trova in rimonta l’11-11 contro gli ungheresi del Miskolci Vlc, formazione favorita del
  • Progetto Porte Aperte allo Sport

    La Delegazione Provinciale CONI di Varese lancia l’iniziativa  PORTE APERTE ALLO SPORT. E’ una evoluzione del classico Sport in Piazza, concepita per chiamare in causa direttamente le Società Sportive che aderiranno  rendendole protagoniste, dal 14 ottobre al 16 novembre,
  • Ottobre all’insegna di sport, castagne e stelle tra Sondrio e Valmalenco

    Si parte dallo sport giovanile domenica 8 ottobre, nello splendido centro sportivo di Chiuro, dove torna il “Trofeo delle Province”: manifestazione di atletica leggera che vedrà in pista centinaia di atleti, di 12 e 13 anni, provenienti dai comitati provinciali FIDAL lombardi e non solo. Si