“Chiamatemi Davide”. Galimberti lancia la campagna tra i cittadini

''Varese Riparte Davvero'' lo slogan scelto per la campagna del candidato sindaco di centrosinistra. Che si prepara ad un viaggio in tutti i quartieri

24 marzo 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1458837677744

FB_IMG_1458837677744

Varese riparte… da Davide. È con il nome di battesimo, più che con il cognome, che il candidato sindaco del centrosinistra Davide Galimberti vuole presentarsi ai cittadini.

E anche nei manifesti elettorali il nome comparirà più grosso del cognome, proprio perché il cambiamento che Galimberti vuole portare a Varese è anche nel rapporto tra i cittadini e le istituzioni: senza quel “distacco” tra persone e mondo delle istituzioni che ha sempre caratterizzato la politica in Italia e anche a Varese.

In conferenza stampa Galimberti ha voluto presentare i suoi collaboratori sulla comunicazione: Marco Marturano, celebre consulente di comunicazione politica, Alessandro Braga, titolare dell’agenzia You Can, e Mario Petitto, giornalista e addetto stampa.

“Evidenziare il nome serve  far capire che Galimberti sarà un “fratello maggiore” per i cittadini, con il quale poter avere un contatto diretto” spiega Braga. E Galimberti subito aggiunge: “Avevo già detto la mia intenzione di istituire un giorno di ricevimento dei cittadini, una volta eletto”.

Marturano, famoso consulente di comunicazione politica, ha sottolineato come sia importante lanciare la figura di Galimberti in modo concreto. “Oggi i cittadini diffidano delle parole – ha detto – soprattutto in politica. Ed a ragione, perché spesso le parole vengono utilizzate come si fosse al mercato. La differenza con Davide è che lui usa le parole in maniera responsabile”.

Varese Riparte Davvero è lo slogan scelto.

Tra innovazione e tradizione con un occhio al risparmio, queste le linee guida della campagna che ci porterà fino al voto: “Perché non è possibile spendere migliaia di euro per gigantografie che hanno tappezzato Varese già tanti mesi prima delle elezioni, o per migliaia di volantini che hanno intasato le nostre cassette della posta, quando tantissimi varesini, pensionati e giovani, fanno fatica anche ad arrivare a fine mese. Spero che la campagna elettorale non si trasformi nella guerra pubblicitaria tra imprenditori perché non credo che sia quanto vogliono i miei concittadini. Non penso che i varesini vogliano parlare di sicurezza dei nostri quartieri come se fosse un prodotto venduto con il 3×2″.

Galimberti con il suo slogan “Varese Riparte Davvero” dunque mette l’accento su una città ferma da oltre 20 anni, immobile. Una Varese che non ha saputo sfruttare al meglio le proprie possibilità e invece ha perso terreno rispetto alle altre città lombarde sotto tanti aspetti: economico, sociale, culturale, per la qualità delle vita, per la sicurezza. Una città che non ha saputo risolvere i suoi problemi del traffico e della mobilità, anche qui fermi a tanti anni fa.  Far ripartire il motore della città, dunque, ritornare a far battere il cuore dei varesini perché possano di nuovo sentirsi parte di una grande città. Un luogo da dove i giovani non siano costretti a fuggire perché non c’è lavoro, ma anzi una città che saprà valorizzare davvero le sue ricchezze creando nuove opportunità per tutti.

“Le parole d’ordine per tutto il mese di aprile saranno: ascolto e territori. Infatti a partire dal 31 marzo girerò i quartieri e rioni di Varese per incontrare commercianti, imprenditori, insegnanti, studenti, casalinghe e tutti i cittadini che ogni giorno vivono la nostra città nel proprio territorio. Dal 31 marzo dunque daremo il via ad un vero e proprio tour dei quartieri che abbiamo chiamato: “Varese riparte…da voi”. Il 31 marzo e il primo aprile si comincia con un doppio appuntamento nel  quartiere di Belforte. Poi il 5 aprile alle Bustecche, il 6 ad Avigno, il 7 a Giubiano e il 9 al Sacro Monte. Mercoledì 13 aprile a Casbeno, il 14 aprile a Masnago e il 15 a Sant’Ambrogio e così fino ai primi giorni di maggio sarò in un quartiere diverso. Il calendario completo si potrà trovare sul mio sito e sui social. Il tour prevede un programma serrato fatto di tantissimi incontri con la parte vera della città. “Non saranno comizi preconfezionati ma veri incontri con chi vive i quartieri. Dalla mattina alle 7.30 fino alle 22.30 girerò i quartieri raccogliendo le vere esigenze dei nostri territori e ascoltando da voi le esigenze per far ripartire la nostra città”.

Il contatto diretto che Davide vuole avere tutti i varesini in questa prima fase di ascolto si accompagnerà ad una forte spinta innovatrice che vedrà l’uso dei social molto determinate. “Le persone che mi stanno dando una mano nella campagna sono giovani come me sentono l’esigenza di uscire dagli schemi tradizionali delle campagne elettorali fatte solo di comunicati stampa e manifesti e quindi saremo molto presenti con i nostri contenuti anche sui social”.

Ma dal 2 aprile usciremo anche con una pubblicazione che verrà realizzata da un team di giornalisti e cittadini che saranno diretti da noti giornalisti varesini. Insieme daranno vita ad un quindicinale che verrà distribuito in tutti i quartieri e che avrà anche una sua declinazione online. Una finestra sulla nostra città che raccoglierà anche contributi di dei  cittadini.

Il programma invece verrà presentato dopo questa prima fase di ascolto dei territori di Varese e anche in questo caso sono state scelte delle parole chiave: concretezza e fare. Come ho sempre detto voglio mettere al centro la parola fare dopo tanti anni di immobilismo e demagogia. Anche per questo motivo, come payoff che si accompagnerà al nome del candidato è stato scelto: Davide Galimberti, il sindaco che fa per te.

Il sito: davidegalimberti.it

FanPage Facebook: Davide Galimberti Sindaco

Twitter: @galimbertidav

Instagram: Davide Galimberti

Tag:

Leggi anche:

  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    babbi-natale-buguggiate . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    hockey-varese-progetto-inspire L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

    oggioni_spagnoli   La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti
  • Simone Miele vincitore della Coppa Italia Rally 2016

    rally-simone-miele Simone Miele e Roberto Mometti sono i vincitori della Coppa Italia Rally 2016, serie nazionale reintrodotta da Aci Sport per questa stagione. A bordo della Ford Fiesta World Rally Car, i due varesini – Simone è di Olgiate Olona mentre Roberto di Luino- hanno messo le mani sul titolo di Zona1 già