Centro storico trasformato in “parcheggio” per furgoni. Polemica a Varese

A sollevare il problema è il vicecapogruppo del Pd Luca Conte. Che punta il dito sull'utilizzo di piazza Marsala come ''area di sosta'' per i mezzi degli ambulanti

23 giugno 2015
Guarda anche: Varese
IMG-20150621-WA0007

Anche nel centro storico alcune vie soffrono del rischio di “desertificazione”. È questo il problema sollevato dal vicecapogruppo del Pd Luca Conte, autore di un’interrogazione alla giunta sull’organizzazione della manifestazione gastronomica dello scorso fine settimana in centro.

Il punto fondamentale della critica di Conte non è nella manifestazione, che anzi elogia, ma nel fatto che i banchi gastronomici siano stati ammassati tutti in una location dallo spazio ridotto. Ovvero via Marconi.
“Non voglio fare polemica per un’iniziativa che reputo comunque positiva – sottolinea Conte – ma auspico che nelle prossime occasioni sia prestata più attenzione anche per altre aree del centro. Queste, come piazza Marsala, non solo non dovrebbero essere danneggiate, come avvenuto in questo caso, ma anzi valorizzate. Spazi maggiori, in fondo, avrebbero anche giovato ai cittadini costretti a muoversi in pochi metri quadrati”.

La vicina area di piazza Marsala, infatti, non solo è rimasta deserta di banchi ed espositori. Ma addirittura è stata trasformata, aggiunge Conte, in un “parcheggio” per i furgoni e i camioncini dei ristoratori.

Purtroppo, quello sollevato dall’esponente democratico non è un problema nuovo per Varese. L’area centrale della città soffre da anni di un fenomeno di “desertificazione” di zone che fanno parte a pieno titolo del centro storico, ma rimangono fuori dal passaggio dei cittadini di fatto finiscono per essere, “paradossalmente”, delle periferie centrali. L’esempio macroscopico è rappresentato da piazza Repubblica.

Leggi anche: