“Camerati, attenti!”. La Varese di destra commemora i martiri delle Foibe. FOTO

Duecento partecipanti alla manifestazione per ricordare la tragedia delle Foibe e dell'esodo giuliano dalmata

10 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1455137276487

Circa duecento persone hanno partecipato alla fiaccolata in ricordo delle Foibe, organizzata dal Comitato Spontaneo 10 Febbraio Varese. Un corteo silenzioso, accompagnato dal ritmo del tamburo, dove non sono comparsi simboli di partito, ma solo tricolori. E le fiaccole dei partecipanti.

Il corteo è partito alle 20 dalle Ffss, preceduto appunto da uno dei militanti che accompagnava il passo con il tamburo. Quindi tre portatori di bandiera, con i vessilli che rappresentavano Istria, Dalmazia e Fiume. E due ragazze con la corona di fiori da depositare in piazza Monte Grappa. I partecipanti hanno percorso quindi, lasciato il piazzale delle Ferrovie, via Morosini, via Vittorio Veneto e corso Moro, senza simboli di partito, ma solo reggendo tricolori e fiaccole.

In piazza Monte Grappa è stato srotolato uno striscione con la scritta: “Il sangue versato nel silenzio dello Stato”.

Di fronte a loro i portatori delle bandiere e i responsabili del Comitato.

“Vi ringrazio della massiccia presenza. Se vi guardo vedo un fronte davanti a me, unito. Un coro di voci libere che rompono il silenzio che per troppi anni ha nascosto l’orrore delle Foibe. Della tragedia degli esuli. Varese è la nostra città, questa è la nostra terra. Il sangue istriano, dalmata e giuliano sarà per sempre sangue italiano. Adesso il minuto di silenzio lo facciamo noi, come si deve” sono stato le parole di Alessandro Limido di Dora, che ha guidato la manifestazione.

Quindi il minuto di silenzio, iniziato con la frase “Camerati, attenti!”, accompagnato dal suono della tromba nella prima parte. Quindi, alla fine, “Camerati, riposo”

Parole che vengono utilizzate anche durante il “rito del Presente”, usato per commemorare i caduti, e che viene fatto risalire almeno ai legionari di d’Annunzio.Il Comitato è stato costituito dalla Comunità dei Dodici Raggi, CasaPound, Forza Nuova, Fiamma Tricolore. Ma alla manifestazione hanno aderito anche esponenti dell’associazione di destra Orizzonte Ideale. Presente anche una delegazione della Lega Nord. 

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare