“Camerati, attenti!”. La Varese di destra commemora i martiri delle Foibe. FOTO

Duecento partecipanti alla manifestazione per ricordare la tragedia delle Foibe e dell'esodo giuliano dalmata

10 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1455137276487

Circa duecento persone hanno partecipato alla fiaccolata in ricordo delle Foibe, organizzata dal Comitato Spontaneo 10 Febbraio Varese. Un corteo silenzioso, accompagnato dal ritmo del tamburo, dove non sono comparsi simboli di partito, ma solo tricolori. E le fiaccole dei partecipanti.

Il corteo è partito alle 20 dalle Ffss, preceduto appunto da uno dei militanti che accompagnava il passo con il tamburo. Quindi tre portatori di bandiera, con i vessilli che rappresentavano Istria, Dalmazia e Fiume. E due ragazze con la corona di fiori da depositare in piazza Monte Grappa. I partecipanti hanno percorso quindi, lasciato il piazzale delle Ferrovie, via Morosini, via Vittorio Veneto e corso Moro, senza simboli di partito, ma solo reggendo tricolori e fiaccole.

In piazza Monte Grappa è stato srotolato uno striscione con la scritta: “Il sangue versato nel silenzio dello Stato”.

Di fronte a loro i portatori delle bandiere e i responsabili del Comitato.

“Vi ringrazio della massiccia presenza. Se vi guardo vedo un fronte davanti a me, unito. Un coro di voci libere che rompono il silenzio che per troppi anni ha nascosto l’orrore delle Foibe. Della tragedia degli esuli. Varese è la nostra città, questa è la nostra terra. Il sangue istriano, dalmata e giuliano sarà per sempre sangue italiano. Adesso il minuto di silenzio lo facciamo noi, come si deve” sono stato le parole di Alessandro Limido di Dora, che ha guidato la manifestazione.

Quindi il minuto di silenzio, iniziato con la frase “Camerati, attenti!”, accompagnato dal suono della tromba nella prima parte. Quindi, alla fine, “Camerati, riposo”

Parole che vengono utilizzate anche durante il “rito del Presente”, usato per commemorare i caduti, e che viene fatto risalire almeno ai legionari di d’Annunzio.Il Comitato è stato costituito dalla Comunità dei Dodici Raggi, CasaPound, Forza Nuova, Fiamma Tricolore. Ma alla manifestazione hanno aderito anche esponenti dell’associazione di destra Orizzonte Ideale. Presente anche una delegazione della Lega Nord. 

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo