Busto Arsizio, Comunità Famigliare organizza un incontro di preghiera per i bambini del Medio Oriente

Una serata per rivolgere il proprio pensieri alle piccole vittime dei Paesi coinvolti da guerre. Il presidente Massimo Crespi invita anche i musulmani ‘che abbiamo come noi a cuore la sorte dei più deboli

17 Settembre 2014
Guarda anche: Busto Arsizio
Guerra

Un incontro di preghiera. Per i bambini vittime delle guerre in Medio Oriente.

Comunità Famigliare, l’associazione che a Busto Arsizio opera in campo di prevenzione sociale e contro i disagi che colpiscono i cittadini, ha organizzato per lunedì 29 settembre, alle 21.15, “un incontro di preghiera per tutti i bambini vittime dei conflitti in Medio Oriente”.
L’incontro si svolgerà nella sede di Comunità Giovanile, in vicolo Carpi 5, Busto Arsizio.

“È gradita, desiderata, la presenza a condividerlo di coloro che, professando la religione islamica, hanno i nostri medesimi sentimenti di amore nei confronti dei più piccoli – spiega il presidente di Comunità Famigliare Massimo Crespi – credendo si possano esprimere con un’orazione comune che vinca la tristezza profonda che ci attanaglia i cuori nell’assistere ad ignobili violenze e soprusi su questi innocenti”.

Tag:

Leggi anche:

  • Bambini in piazza per la “Marcia diritto”

    In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il Comune di Varese in collaborazione con l’Associazione “Progetto Zattera”, con le scuole del territorio e con la partecipazione di UNICEF, hanno sfilato per le vie della città di
  • RI-LEGGIAMO una festa piena di libri per i ragazzi a Besozzo

    Promosso dal Sistema Bibliotecario dei Laghi e dal Comune di Besozzo in partnership con la Provincia di Varese e Nati per Leggere e co-finanziato da Regione Lombardia, il Progetto RI-LEGGERE, una seconda vita dei libri per ragazzi, tra conservazione sostenibile e nuovo uso, ha centrato la sfida di
  • Al via il progetto “L’Ospedale dei piccoli”

    Nel Nord dell’Uganda le principali cause di malattia nei bambini sono legate a malnutrizione, malaria e tubercolosi. Affezioni prevenibili e curabili in ambienti sicuri e protetti, grazie all’intervento di personale medico adeguatamente formato e dotato della giusta strumentazione.
  • Ottobre, mese della prevenzione dentale: a Varese visite gratuite per i bambini

    La tappa evolutiva ortodontica che va dai 3 ai 6 anni è un momento che richiede un’attenzione particolare da parte dei genitori e del pediatra: in questa fase è indispensabile “sorvegliare” l’evoluzione del sorriso del bimbo. I denti da latte sono ormai spuntati, mentre quelli