Brebbia, Magre Sponde Festival 2015: concorso artistico

Fino al 15 luglio è possibile inviare le opere di fotografia e fumetto

09 giugno 2015
Guarda anche: Culture e SpettacoloLaghi
magre sponde

Il tema del concorso dedicato al fumetto e alla fotografia è Mollare gli ormeggi. La premiazione si svolgerà venerdì 4 settembre alle 18.00 in Villa Terzoli. La partecipazione è gratuita.

Se sei fotografo, illustratore o fumettista, sei residente nella provincia di Varese e desideri far conoscere il tuo lavoro e promuovere il tuo talento, partecipa al Concorso artistico 2015 e invia le tue opere a concorso.magresponde@gmail.com entro il 15 luglio 2015.

Vuoi esporre al Festival?
Aggiudicarti il primo premio?

Per partecipare scarica il regolamento e la liberatoria qui:
http://magresponde.com/2015/05/20/concorso-artistico-magre-sponde-festival-2015-il-bando/

Il tema del concorso è “Mollare gli ormeggi”

I premi

FOTOGRAFIA 1° Classificato: buono di 100 € per stampa professionale da GAMMACOLOR snc, Laboratorio fotografico professionale per lo sviluppo e la stampa del colore, via Mazzini, 45 – 21019 SOMMA LOMBARDO (VA).

FUMETTO 1° Classificato: buono di 100 € spendibile presso il multistore CRAZY COMICS, via Carrobbio 15, VARESE o come sconto sui corsi di fumetto professionale organizzati dall’associazione COMICARTE VARESE.
La giuria

Per la sezione fumetto: Giuseppe Candita (disegnatore Sergio Bonelli Editore), Spartaco Lombardo (pittore), Lara Bartoli (presidente Comicarte Varese), Cristina Piazza (titolare Crazy Comics).

Per la sezione fotografia: Isabel Lima (fotografa), Eleonora Castagna (curatrice), Roberto Rossini (titolare GammaColor snc).

Tutte le opere selezionate saranno esposte nella mostra pubblica a Brebbia (VA) durante i giorni del Festival (4-5-6 settembre 2015).
I primi tre classificati per ciascuna sezione saranno invitati a presentare la propria opera durante la premiazione che si svolgerà venerdì 4 settembre 2015 alle ore 18.00 in Villa Terzoli, via Manzoni, Brebbia (VA) – Area espositiva di Magre Sponde Festival.

La partecipazione è gratuita.

Mollare gli ormeggi per esplorare orizzonti nuovi, tornare a scoprire. Siano ormeggi metaforici o reali, siano funi tese verso noi stessi che ci legano alla riva, oppure siano impalpabili e forti, fatti di parole, immagini e pensieri, ricordi.
Il viaggio da percorrere è tutto racchiuso in quell’istante unico in cui la fune si raccoglie a bordo e i porti, le case, le strade perdono di definizione. Lì a spasso sull’acqua, o dentro noi stessi, creiamo strade, scopriamo nuove terre a cui poi daremo un nome. Isole remote a cui attraccare, appendersi, di nuovo.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio