Biumo Inferiore, in arrivo le telecamere di sicurezza in via Garibaldi

Dopo l'attentato alla pizzeria dell'egiziano cristiano Anis, l'assessore ai Lavori pubblici Riccardo Santinon annuncia la decisione di installare la videosorveglianza. Intanto, prosegue la protesta dei residenti contro la chiusura del presidio di Polizia Locale

20 marzo 2015
Guarda anche: AperturaVarese Città
Pizzeria 1

 

Nuove telecamere a Biumo Inferiore. La richiesta dei cittadini di installare un sistema di videosorveglianza in via Garibaldi è stata accolta dalla giunta.

L’assessore ai Lavori pubblici Riccardo Santinon, a margine del sopralluogo al cantiere di via Donizetti, ha confermato il progetto di installare due dispositivi lungo la via, teatro dell’attentato contro la pizzeria dell’egiziano cristiano Anis. Intanto, i residenti continuano a protestare contro il progetto di chiusura del presidio di Polizia Locale nel quartiere.

“Facendo seguito e riferimento alla “Petizione” del 25 febbraio 2015, depositata al Protocollo della Segreteria Generale il 5 marzo 2015, rimasta, per ora, senza alcuna risposta – scrivono i portavoce Nicola Zonda e Giuseppe Petruzzellisi cittadini di Biumo Inferiore insistono nella richiesta di mantenere aperto il presidio di Polizia Locale di via Frasconi. Si fa presente che su richiesta di cittadini, la raccolta firma è continuata, quasi spontaneamente, ed ha prodotto ulteriori 141 firme che, aggiunte alle precedenti già depositate, portano il totale firme di adesione a 242. Conseguentemente, ci auguriamo che venga scongiurata la prevista definitiva soppressione del presidio e che prevalga il buon senso per meglio garantire un adeguato mantenimento di “ordine pubblico”. Il solo fatto che si sappia che in zona è presente un presidio di P.L. serve da deterrenza”.

La petizione è stata firmata anche dal consigliere comunale di Forza Italia Piero Galparoli.

Tag:

Leggi anche:

  • Sicurezza Strade, 3milioni di euro ai comuni

    Uno stanziamento di 3 milioni di euro destinato ai piccoli Comuni per la messa in sicurezza delle strade. Lo prevede la delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, a seguito di un emendamento
  • Varese: CasaPound “sigilla” il Parco di Villa Recalcati per stigmatizzare carenze di sicurezza

    Hanno recintato l’area con il classico nastro da cantiere bianco e rosso e affisso volantini che riportano, in bella vista, il simbolo di pericolo. Questo il gesto provocatorio con cui i militanti di CasaPound hanno voluto denunciare lo stato di colpevole abbandono in cui versa l’area
  • Regione Lombardia aiuta le piste ciclabili, 16 milioni a disposizioni

    Gli assessori regionali Riccardo De Corato (Sicurezza, Polizia Locale e Immigrazione) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) hanno presentato oggi, in una conferenza stampa a Palazzo Lombardia, il bando per il miglioramento e la messa in sicurezza delle piste ciclabili in ambito urbano: oltre 3,6
  • Luvinate, dopo il fuoco si fanno i conti con i danni dell’acqua

    “Dopo il nubifragio della notte e sperando in qualche giorno di sole, stiamo facendo i conti dei danni e delle azioni da subito mettere in campo. I lavori di messa in sicurezza già finanziati con 600.000€ da Regione Lombardia diventano ora urgenti“. Così dichiara il Sindaco