Binelli: “Marantelli votò per l’attuale assetto di piazza Repubblica”

L'assessore all'Urbanistica e storico militante della Lega Nord attacca il candidato alle primarie di centrosinistra

27 novembre 2015
Guarda anche: LettereVarese
Binelli

Egregio direttore

Non è infrequente che vecchi politicanti che da quasi un decennio vivacchiano a Roma sostenendo il governo (tra il 2006 e il 2015, in sei anni su nove il governo è stato sostenuto dal Partito Democratico), vengano richiamati sul territorio, abbandonato da tempo, per cercare di conquistare posizioni locali. Ed è comprensibile che, dovendo tornare a sostenere dopo tanto tempo il ruolo dell’opposizione, i vecchi deputati siano presi da giovanilistico entusiasmo e si lancino in accuse al governo della città.

Ma bisogna stare attenti, perché con il passare degli anni i ricordi sbiadiscono e si possono avere dei vuoti di memoria. 

E’ quel che è capitato all’on. Daniele Marantelli, che, a quanto riporta La Prealpina, si sarebbe lanciato nella provocatoria domanda: “Piazza Repubblica era meglio trent’anni fa o adesso?”.

Peccato che l’attuale assetto di piazza Repubblica (costruzione del megaparcheggio sotterraneo che preclude qualsiasi politica di esclusione delle auto dal centro cittadino e demolizione del vecchio Mercato Coperto) sia stato approvato proprio da Daniele Marantelli (delibera di consiglio comunale n. 457 del 23 giugno 1989 e delibera di consiglio comunale 189N del 19 dicembre 1990), quando era un giovane consigliere comunale del Partito Comunista Italiano al seguito di Pino Merra e Luigi Mombelli, entrambi arrestati e condannati per tangenti ottenute per costruire l’adiacente centro commerciale di piazza Repubblica (pur essendo i comunisti, oggi democratici, formalmente all’opposizione della giunta Sabatini-Bronzi).

Un suggerimento all’on. Marantelli: poiché la politica locale non è così sonnacchiosa come quella cui si è abituato a Roma, un po’ di fosforo o un po’ di prudenza nel parlare sarebbero consigliabili.

 

Cordiali saluti.

Fabio Binelli

Lega Nord per l’Indipendenza della Padania

Tag:

Leggi anche:

  • Andrea Piccolo vince la 41° Piccola Tre Valli Varesine

    Sono stati 129 i ragazzi categoria Allievi che hanno partecipato alla 41° edizione della Piccola Tre Valli Varesine, tradizionale gara valevole come 2° prova del Giro della Provincia e 3° Trofeo Veneto Banca. A tagliare per primo il traguardo, dopo 60 chilometri di gara, Andrea Piccolo del
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management espugna Torino con una grande prestazione

    La terzultima giornata della regular season del Campionato di A1 non riserva sorprese per la BPM Sport Management. Il sette di Gu Baldineti batte in trasferta il Torino ’81 per 19-9 (3-2, 5-3, 7-0, 4-4) e grazie ad un’ottima prestazione continua la preparazione alla Final Six, in programma tra
  • Progetto Binda 2017, quando il ciclismo è passione

    Il “Progetto Binda 2017” prende ufficialmente il via martedì 25 aprile con la Piccola Tre Valli Varesine, giunta alla sua 41° edizione. La tradizionale gara – valevole come 2° prova del Giro della Provincia categoria Allievi e come 3° Trofeo Veneto Banca – si disputerà a Induno
  • La Pro Loco fa il “giro del mondo” con Paola Gianotti

    Emozionante serata nella Sala consiliare del Castello Visconteo per il “Mese della Cultura” organizzato dalla Pro Loco Fagnano Olona guidata da Armida Macchi e Paolo Bossi. Guest star del momento è stata la famosa ciclista Paola Gianotti, contattata tramite il Gruppo Sportivo