Binelli: “Marantelli votò per l’attuale assetto di piazza Repubblica”

L'assessore all'Urbanistica e storico militante della Lega Nord attacca il candidato alle primarie di centrosinistra

27 novembre 2015
Guarda anche: LettereVarese
Binelli

Egregio direttore

Non è infrequente che vecchi politicanti che da quasi un decennio vivacchiano a Roma sostenendo il governo (tra il 2006 e il 2015, in sei anni su nove il governo è stato sostenuto dal Partito Democratico), vengano richiamati sul territorio, abbandonato da tempo, per cercare di conquistare posizioni locali. Ed è comprensibile che, dovendo tornare a sostenere dopo tanto tempo il ruolo dell’opposizione, i vecchi deputati siano presi da giovanilistico entusiasmo e si lancino in accuse al governo della città.

Ma bisogna stare attenti, perché con il passare degli anni i ricordi sbiadiscono e si possono avere dei vuoti di memoria. 

E’ quel che è capitato all’on. Daniele Marantelli, che, a quanto riporta La Prealpina, si sarebbe lanciato nella provocatoria domanda: “Piazza Repubblica era meglio trent’anni fa o adesso?”.

Peccato che l’attuale assetto di piazza Repubblica (costruzione del megaparcheggio sotterraneo che preclude qualsiasi politica di esclusione delle auto dal centro cittadino e demolizione del vecchio Mercato Coperto) sia stato approvato proprio da Daniele Marantelli (delibera di consiglio comunale n. 457 del 23 giugno 1989 e delibera di consiglio comunale 189N del 19 dicembre 1990), quando era un giovane consigliere comunale del Partito Comunista Italiano al seguito di Pino Merra e Luigi Mombelli, entrambi arrestati e condannati per tangenti ottenute per costruire l’adiacente centro commerciale di piazza Repubblica (pur essendo i comunisti, oggi democratici, formalmente all’opposizione della giunta Sabatini-Bronzi).

Un suggerimento all’on. Marantelli: poiché la politica locale non è così sonnacchiosa come quella cui si è abituato a Roma, un po’ di fosforo o un po’ di prudenza nel parlare sarebbero consigliabili.

 

Cordiali saluti.

Fabio Binelli

Lega Nord per l’Indipendenza della Padania

Tag:

Leggi anche:

  • Pallanuoto: la BPM Sport Management espugna il Foro Italico

    Arriva la terza vittoria in sette giorni. La BPM Sport Management ha iniziato il nuovo anno veramente alla grande. A farne le spese questa volta è la SS Lazio Nuoto che, alla Piscina del Foro Italico, è uscita sconfitta per 9-17 (1-7, 3-1, 3-6, 2-3). Ottime le prestazioni di Mirarchi e Luongo,
  • Pallanuoto: la BPM Sport Management a Roma contro l’insidia Lazio

    Dopo le fatiche di Coppa torna il Campionato. Messo in cassaforte il risultato del match di andata (12-10 / ritorno in programma sabato 18 febbraio), domani la BPM Sport Management sarà a Roma dove, alla Piscina del Foro Italico, sfiderà la SS Lazio Nuoto per la 12ª giornata del Campionato di
  • Un campione olimpico a Varese: Jury Chechi

    Il sindaco di Varese Davide Galimberti, il vicesindaco Daniele Zanzi e il presidente del Consiglio comunale hanno incontrato questa mattina a Palazzo Estense il campione olimpico Jury Chechi. Il famoso ginnasta sta trascorrendo qualche giorno a Varese, città in cui da atleta si è allenato per
  • Euro Cup, semifinale: alla BPM Sport Management il primo round contro l’Oradea

    Grande spettacolo in vasca alle Piscine Manara. Nell’andata della semifinale di Euro Cup, la BPM Sport Management batte 12-10 (3-4, 3-4, 2-1, 4-1) il CSM Digi Oradea, rimontando nel quarto tempo lo svantaggio maturato nella prima parte di gara . Nell’altro match lo Jadran Carine Herceg Novi