Attilio Fontana, contro i cervelli in fuga “L’Autonomia della Lombardia”

Il progetto del presidente di Regione Lombardia per evitare che i giovani vadano all’estero a cercare il proprio futuro

08 Luglio 2019
Guarda anche: LavoroLombardia

“L’Autonomia può essere una leva per aumentare l’attrattività dell’Italia per i ‘cervelli in fuga’ italiani e stranieri”.

Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana nel corso del suo intervento alla presentazione del progetto ‘Talents In Motion’, avvenuta oggi a Milano Palazzo Giureconsulti. L’iniziativa si basa su una piattaforma che si propone di aumentare l’attrattività dell’Italia per i talenti italiani e stranieri e favorirne la circolazione, e su un think tank che promuoverà incontri e progetti sul tema. “Realizzare delle politiche mirate ai territori – ha spiegato il presidente – che si sposano con le necessità dell’imprenditoria, e sviluppare l’internalizzazione delle imprese, potrebbe essere una strategia valida per convincere i talenti a venire o restare in Italia”.

Riferendosi specificatamente alla Lombardia il governatore ha evidenziato che “la nostra regione sta vivendo un momento positivo. Si è innescato un meccanismo favorevole: sia l’attribuzione dei Giochi olimpici invernali 2026 e, incrociando le dita, il possibile trasferimento a Milano del Tribunale europeo dei Brevetti, sono ulteriori motivi che possono spingere i talenti a venire da noi”.

Tag:

Leggi anche: