Aspem Reti: approvato il piano degli investimenti 2016

Cifre importanti per migliorare gli impianti di acqua e gas

26 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
Aspem

Aspem Reti, società interamente partecipata dal Comune di Varese, che gestisce le reti, gli impianti e le infrastrutture dei servizi di Acqua, Gas e
Igiene ambientale per numerosi comuni della nostra provincia, ha approvato il “Piano degli Investimenti” da realizzare nel corso del 2016.
3.748.500 euro questo l’importo deliberato dalla società per preservare, mantenere e apportare valore aggiunto al patrimonio dei servizi pubblici locali nei tre settori di competenza nel corso di quest’anno.
In particolare, per il settore dell’Acqua gli investimenti deliberati sono pari a 2.270.675 euro dedicati principalmente alla manutenzione degli impianti esistenti, al rinnovo delle reti di distribuzione idrica ove obsolete, al contenimento dei costi energetici e al costante miglioramento della qualità delle acque limitando gli sprechi e ottimizzando l’uso intelligente dell’acqua grazie a un efficiente sistema di controllo delle reti e degli impianti.
Per il settore Gas, invece, il Piano degli Investimenti 2016 prevede lo stanziamento di 1.453.240 euro necessari per proseguire nell’attività di puntuale manutenzione e verifica delle reti e condutture, potenziandole ove risultino inadeguate alle necessità oltre ad
interventi di messa in protezione programmati secondo quanto previsto dalle norme di legge.
Solo per la manutenzione e adeguamento delle cabine gas quest’anno Aspem Reti investe 243.700 euro.
Massima attenzione anche al parco contatori dei comuni di competenza di Aspem Reti che risulta costituito da oltre 48.000 gruppi di misura. Secondo una delibera dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, si sta provvedendo alla sostituzione di quasi tutti
i gruppi di misura del gas e l’istallazione di nuovi contatori tecnologicamente più avanzati per permetterne il monitoraggio tramite telecontrollo e telegestione.
Infine, per il settore Igiene ambientale l’obiettivo per il 2016 è contribuire a migliorare sempre più i risultati della raccolta differenziata razionalizzando al meglio il servizio, ottimizzando la logistica all’interno dell’impianto e contenendo ove possibile i costi di trasporto agli impianti di smaltimento e recupero finali. Nello specifico, nel corso dell’anno, l’intervento che inciderà di più dal punto di vista economico alla voce Igiene ambientale è la completa eliminazione della copertura di cemento amianto del capannone officina della sede operativa di via Tintoretto per un investimento pari a 105.000 euro.
Per quanto concerne, invece, il “Lido della Schiranna” gestito da Aspem Reti, quest’anno verranno effettuati ulteriori lavori di ristrutturazione straordinaria per la sostituzione integrale degli infissi per un investimento pari a €. 89.098. E’ anche prevista la procedura per la certificazione energetica e la modifica e ampliamento delle aree verdi per eliminare le anomalie sia di carattere igienico/sanitario che di carattere paesaggistico, con lo spostamento dei contenitori dei rifiuti, in uso alla struttura, all’interno di un’area meno a vista.
«Aspem Reti lavora con impegno per lo sviluppo ottimale dei sistemi di erogazione e per la migliore gestione delle infrastrutture e degli impianti per la distribuzione di acqua e gas e per il settore di Igiene Ambientale – afferma Ciro Calemme, Amministratore Unico
Aspem Reti – Il nostro obiettivo principale è garantire la massima sicurezza per i cittadini e anche un risparmio concreto in termini di riduzione degli sprechi.»

Aspem Reti, società interamente partecipata dal Comune di Varese, che gestisce le reti, gli impianti e le infrastrutture dei servizi di Acqua, Gas e
Igiene ambientale per numerosi comuni della nostra provincia, ha approvato il “Piano degli Investimenti” da realizzare nel corso del 2016.
3.748.500 euro questo l’importo deliberato dalla società per preservare, mantenere e apportare valore aggiunto al patrimonio dei servizi pubblici locali nei tre settori di competenza nel corso di quest’anno.
In particolare, per il settore dell’Acqua gli investimenti deliberati sono pari a 2.270.675 euro dedicati principalmente alla manutenzione degli impianti esistenti, al rinnovo delle reti di distribuzione idrica ove obsolete, al contenimento dei costi energetici e al costante miglioramento della qualità delle acque limitando gli sprechi e ottimizzando l’uso intelligente dell’acqua grazie a un efficiente sistema di controllo delle reti e degli impianti.
Per il settore Gas, invece, il Piano degli Investimenti 2016 prevede lo stanziamento di 1.453.240 euro necessari per proseguire nell’attività di puntuale manutenzione e verifica delle reti e condutture, potenziandole ove risultino inadeguate alle necessità oltre ad
interventi di messa in protezione programmati secondo quanto previsto dalle norme di legge.
Solo per la manutenzione e adeguamento delle cabine gas quest’anno Aspem Reti investe 243.700 euro.
Massima attenzione anche al parco contatori dei comuni di competenza di Aspem Reti che risulta costituito da oltre 48.000 gruppi di misura. Secondo una delibera dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, si sta provvedendo alla sostituzione di quasi tutti
i gruppi di misura del gas e l’istallazione di nuovi contatori tecnologicamente più avanzati per permetterne il monitoraggio tramite telecontrollo e telegestione.
Infine, per il settore Igiene ambientale l’obiettivo per il 2016 è contribuire a migliorare sempre più i risultati della raccolta differenziata razionalizzando al meglio il servizio, ottimizzando la logistica all’interno dell’impianto e contenendo ove possibile i costi di trasporto agli impianti di smaltimento e recupero finali. Nello specifico, nel corso dell’anno, l’intervento che inciderà di più dal punto di vista economico alla voce Igiene ambientale è la completa eliminazione della copertura di cemento amianto del capannone officina della sede operativa di via Tintoretto per un investimento pari a 105.000 euro.
Per quanto concerne, invece, il “Lido della Schiranna” gestito da Aspem Reti, quest’anno verranno effettuati ulteriori lavori di ristrutturazione straordinaria per la sostituzione integrale degli infissi per un investimento pari a €. 89.098. E’ anche prevista la procedura per la certificazione energetica e la modifica e ampliamento delle aree verdi per eliminare le anomalie sia di carattere igienico/sanitario che di carattere paesaggistico, con lo spostamento dei contenitori dei rifiuti, in uso alla struttura, all’interno di un’area meno a vista.
«Aspem Reti lavora con impegno per lo sviluppo ottimale dei sistemi di erogazione e per la migliore gestione delle infrastrutture e degli impianti per la distribuzione di acqua e gas e per il settore di Igiene Ambientale – afferma Ciro Calemme, Amministratore Unico
Aspem Reti – Il nostro obiettivo principale è garantire la massima sicurezza per i cittadini e anche un risparmio concreto in termini di riduzione degli sprechi.»

Tag:

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti