Arriva a Varese il “Soccorritore di Prossimità”

I soccorritori supporteranno anche la Protezione civile in occasione di emergenze. Il personale presiederà le zone del centro o le località più frequentate, dal Sacro Monte alla pista ciclabile della Schiranna

02 novembre 2015
Guarda anche: SaluteVarese Città
automedica

Il Comune di Varese ha accettato la proposta del Comitato regionale Lombardia della Croce Rossa Italiana e attiva a Varese il servizio “SOPROS” con la nuova figura del “Soccorritore di Prossimità”.
I dettagli sono stati presentati questa mattina dagli assessori Carlo Piatti e Riccardo Santinon, con il presidente di Croce Rossa Lombardia Maurizio Gussoni con il direttore interregionale Croce rossa italiana per Lombardia ed Emilia Romagna, Claudio Malavasi e il comandante della Polizia locale Emiliano Bezzon.

“Il Comitato regionale della Croce Rossa – hanno spiegato gli assessori – ha ritenuto di definire nuove attività tra cui la figura del Soccorritore di Prossimità. Abbiamo avviato contatti per attivare anche qui a Varese il servizio Sopros. Abbiamo sottoscritto il nuovo servizio in sinergia con Polizia Locale e Protezione Civile. Il servizio non comporta alcun onere per l’amministrazione comunale, se non la disponibilità di spazi alla sede della Protezione Civile e l’eventuale uso dei veicoli della stessa per gli spostamenti in città”.

L’assessore Piatti ha sottolineato che Varese è la seconda città italiana ad aver attivato il servizio dopo Milano. “Dal punto di vista della collaborazione per me è la prima – ha aggiunto il presidente – i dipendenti non avevano in Croce Rossa una collocazione lavorativa, ma hanno una grandissima esperienza operativa, anni e anni sulle ambulanze. Si tratta di personale di prima qualità”. L’obiettivo è garantire un servizio di controllo sul territorio, in particolare di quelle situazioni di maggiore disagio sociale, ma anche di presidio e di presenza sempre più richiesta dai cittadini. Il servizio non sostituisce il 118, ma è di supporto.
I 20 operatori inizieranno l’attività il 16 novembre, su tre turni dalle 9 alle 19 dal lunedì al sabato con il coordinamento del comandante Bezzon. “In caso di necessità potranno essere di supporto anche a eventi o grandi manifestazioni domenicali. Il valore aggiunto è che i soccorritori sono di Varese, conoscono già il territorio” ha precisato Bezzon.
E’ stato sottoscritto un accordo operativo: si garantirà un servizio integrato con la rete dei servizi socio-sanitari del territorio e delle polizie locali che svolgono da anni un lavoro di prossimità offrendo così una maggiore disponibilità per le richieste. Sopros e Polizia locale comunicheranno attraverso radio e cellulari. I soccorritori supporteranno anche la Protezione civile in occasione di emergenze. Il personale presiederà le zone del centro o le località più frequentate, dal Sacro Monte alla pista ciclabile della Schiranna. Ogni pattuglia avrà zaini contenenti materiale sanitario di primo soccorso. In caso di intervento, il personale può svolgere manovre di primo soccorso, e nel caso attivare e chiamare il 118. La sede di appoggio è quella della protezione civile alla Schiranna.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio, Europe League – Il Milan si beve lo Shkendjia ed ipoteca i gironi

    Un match senza storia quello che ieri sera ha visto il Milan imporsi sui macedoni dello Shkendija. A San Siro, nel primo atto dei playoff di Europa League finisce addirittura 6 a 0 grazie alle doppiette di Silva e Montolivo a cui si sono aggiunte le reti di Borini ed Antonelli. Se è vero che gli
  • Janus River a Villa Recalcati

    Si terrà domani giovedì 17 agosto a partire dalle ore 10:3= presso l’Ufficio di Presidente di Villa Recalcati la conferenza stampa per accogliere Janus River, il ciclista ottantenne che da 17 anni sta girando il mondo a bordo della sua bicicletta. All’evento saranno presenti il Vicepresidente
  • La Piscina Manara di Busto Arsizio sarà la casa delle giovanili della BPM Sport Management

    La pallanuoto e Busto Arsizio: un legame che diventerà ancora più stretto nella stagione 2017/2018 grazie alla volontà di Sport Management di investire ulteriori risorse in una delle discipline più importanti per l’azienda e che ha nella Piscina Manara il fulcro della sua attività. La
  • Janus River: 
la tappa malnatese
 del giro del mondo ad 80 anni in bicicletta

    Passerà da Malnate Janus River, il ciclista ottentenne che dal 2000 si è proposto di fare il giro del mondo su due ruote, contando su un budget di 3 euro al giorno e la generosità di chi incontra. Classe 1936, la tempra che può avere solo chi nasce in Siberia, 17 anni fa ha iniziato il viaggio