Arrestato bodybuilder spacciatore. Si muoveva al confine con la Svizzera

L'uomo aveva in casa cinque sacchetti di hashish, uno di marijuana e tutto l'occorrentr per confezionare la droga

25 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
FB_IMG_1456405571991

Nel pomeriggio del 22 febbraio personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Varese, impegnato in un servizio di contrasto al crimine diffuso nella zona Nord della Provincia, ha appreso confidenzialmente che, nelle zone di Viggiù Clivio a confine con la Svizzera, vi era un “Bodybuilder” dedito allo spaccio di “fumo”. Nonostante le notizie giunte agli investigatori dell’antidroga fossero approssimative, lo stesso veniva identificato e rintracciato mentre fuoriusciva dalla propria abitazione in auto. Un breve inseguimento, permetteva agli Agenti di raggiungere e fermare il soggetto il quale, a seguito del controllo documentale su strada, mostrava immediatamente evidenti segni di nervosismo, inequivocabilmente segnali di un coinvolgimento pieno nell’attività illecita.

La successiva perquisizione domiciliare ha infatti permesso di rinvenire cinque sacchetti in cellophane contenenti marijuana per un peso complessivo di oltre 250 grammi, un involucro contenente una quindicina di grammi di hashish, l’immancabile bilancino elettronico e tutto l’occorrente per il confezionamento delle singole dosi da spacciare, quali numerose bustine con chiusura ermetica e i classici appunti manoscritti, i cui approfondimenti investigativi permetteranno di risalire ai diversi clienti e/o fornitori. Il giovane, che fino a quel momento risultava essere incensurato, è stato tratto in arresto e, su disposizione del P.M di turno, posto agli arresti domiciliari. Prossimamente verranno effettuate le verifiche sulla qualità dello stupefacente che, in particolare per la marijuana, negli ultimi sequestri risulta avere un principio attivo “importante”.

FB_IMG_1456405568058

 

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare