Arcisate-Stabio, accordo sulle opere compensative

Il presidente del Consiglio Regionale Cattaneo esprime soddisfazione per l'intesa

19 gennaio 2016
Guarda anche: LombardiaPolitica
Arcisatestabio 3

“Le opere compensative per i comuni del territorio interessati dal collegamento ferroviario sono indispensabili ma, ancora più importante è la conferma del cronoprogramma legato al completamento e alla messa in esercizio della tratta” così il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, in merito all’accordo siglato a Palazzo Lombardia per le opere compensative legate alla realizzazione della linea ferroviaria Arcisate-Stabio.

Con i cantieri a pieno regime che si chiuderanno tra maggio e settembre 2017, le opere in questione riguarderanno una nuova strada ad Arcisate tra via Luscino e via XXIV Maggio, una rotatoria sulla Strada Provinciale 3 a Cantello, un’altra all’altezza dell’Esselunga di Induno Olona dove verranno inoltre realizzati un ampliamento di via Cesariano e la trasformazione in pista ciclabile del sedime ferroviario non più in uso. Rete Ferroviaria Italia, Regione e i tre sindaci dei Comuni in questione hanno firmato l’accordo.

Tag:

Leggi anche: