Anpi: sabato il congresso provinciale

Al circolo di Belforte il rinnovo delle cariche dell'associazione partigiana

29 marzo 2016
Guarda anche: Varese Città
anpivarese1

Si terrà sabato 2 aprile a partire dalle ore 9, presso il circolo di Belforte, il quinto congresso provinciale dell’Anpi di Varese, che rientra nell’ambito del sedicesimo congresso nazionale.

Con oltre 2500 iscritti su tutto il Varesotto, l’associazione partigiana porta quotidianamente avanti la memoria della Resistenza attraverso interventi nelle scuole e durante le iniziative pubbliche, con particolare riferimento alle cerimonie del 25 aprile alle quali contribuisce attivamente all’organizzazione in moltissimi comuni della provincia. Proprio pochi giorni fa, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato il presidente nazionale di Anpi Carlo Smuraglia ribadendo il fondamentale ruolo dell’associazione nella testimonianza dei valori della Costituzione.
Il congresso di sabato, a cui parteciperanno circa 180 delegati delle varie sezioni locali, servirà a rinnovare le cariche provinciali e ad elaborare un documento che verrà trasmesso in sede nazionale.

Tag:

Leggi anche:

  • L’Anpi offre la pastasciutta in memoria dei fratelli Cervi

    Durante la serata, oltre al servizio cucina e bar, verrà offerta gratuitamente la pastasciutta per ricordare simbolicamente quella offerta dalla famiglia Cervi, alla cittadinanza di Campegine, il 25 luglio 1943, giorno della caduta del regime fascista. Anche l’Anpi di Varese città –
  • Varese: un 25 aprile tra storia e musica

    VENERDÍ 15 APRILE Ore 15, Teatro Santuccio – Via Sacco, 10 – Lezione del prof Antonio Maria Orecchia, docente di Storia all’Università dell’Insubria, sul tema”Fascismi e antifascismi oggi”, in collaborazione con il Centro Studi “Mass Media e Società, Storia e Critica
  • Anpi: la sezione cittadina intitolata a Claudio Macchi

    La cerimonia è in programma a partire dalle ore 16 presso la Cooperativa di Biumo e Belforte e prevede anche un momento di riflessione storica con l’intervento del professor Enzo Laforgia: d’altronde, quella di Macchi, venuto a mancare nel 1998, fu una figura assolutamente centrale
  • Giornata della Memoria: le iniziative varesine

    Il 27 gennaio del 1945 le truppe sovietiche, avanzando verso Berlino, arrivarono nei pressi della cit-tadina polacca di Oświęcim, dove, per primi, scoprirono il campo di concentramento di Auschwitz, frettolosamente abbandonato dai tedeschi qualche giorno prima. Auschwitz, così come Da-chau,