4 novembre, una data memorabile. La commemorazione varesina

Ricorre domani l'anniversario della fine della 1° Guerra Mondiale. Eccome come Varese ha deciso di ricordare la giornata

03 novembre 2016
Guarda anche: Varese Città
piazza repubblica-varese

Venerdì 4 novembre 2016, Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate ricorre l’Anniversario della fine del conflitto bellico conosciuto come la I^ Guerra Mondiale.
La ricorrenza oramai da qualche anno è stata dedicata anche alle Forze Armate, quale giusto riconoscimento al loro impegno e sacrificio per la nostra collettività, ed all’Unità Nazionale, come valore fondamentale del nostro Stato.
Per celebrare la ricorrenza, la Prefettura, in collaborazione con il Comune, la Provincia di Varese e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma, ha organizzato una cerimonia provinciale che si articolerà secondo le modalità indicate nel programma riportato di seguito:

Ore 10,45
Piazza San Vittore – Arco Mera
Deposizione corone
Corteo da Arco Mera a Corso Matteotti, Piazza Monte Grappa, Via Volta, Piazza della Repubblica

Ore 11,00
Piazza della Repubblica
Alzabandiera, Onore ai caduti e deposizione corone al Monumento loro dedicato alla presenza delle Autorità civili, militari, cittadine
e delle Associazioni Combattentistiche d’Arma e Partigiane

L’iniziativa è stata decisa al fine di ricordare con la opportuna solennità la conclusione della I^ Guerra Mondiale, evento drammaticamente di grande rilievo nella nostra storia patria, che ha causato la perdita della vita e gravi menomazioni per centinaia di migliaia di soldati e pesantissime conseguenze per la popolazione civile.
Nella nostra provincia le passate generazioni si sono distinte, come testimoniano le decine di monumenti presenti su tutto il territorio, per particolare sensibilità e memoria verso coloro che durante la guerra hanno manifestato fino all’estremo sacrificio l’attaccamento alla Patria.
A noi oggi il compito di mantenere vivo tale sentimento con i sensi della più viva gratitudine ed alta considerazione per il ruolo di baluardo a difesa dei confini della Patria, della libertà e della democrazia che le nostre Forze Armate – cui, come detto, è anche dedicata la giornata – hanno svolto e stanno svolgendo sul territorio nazionale e nelle missioni all’Estero.
Nel contempo si intende ricordare l’importanza del senso dell’Unità Nazionale e della conseguente coesione sociale che, in particolare in questo momento nel quale una parte della popolazione del nostro Paese soffre a causa degli effetti del terremoto, risulta essenziale per l’esistenza stessa dello Stato come comunità.
La cittadinanza è invitata a presenziare alla cerimonia.

Tag:

Leggi anche: