17 artisti in mostra al Castello di Masnago

Anche il varesino Giacomo Vanetti tra gli autori che indagheranno il corpo e il luogo

07 marzo 2016
Guarda anche: Varese
castello di masnago

S’inaugura sabato 12 marzo alle ore 17,30, presso le sale del Museo civico d’arte moderna e contemporanea del Castello di Masnago, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Varese e ABF-Atelier per i Beni Fotografici, la mostra CATALOGO INTERIORE DEL CONTEMPORANEO.

Il corpo e il luogo, volta a indagare, attraverso l’opera di 17 artisti, la figura umana in riferimento all’indagine del “sé” e la rappresentazione degli spazi finalizzata alla restituzione dell’essenza e dell’anima dei luoghi. La mostra è un percorso fra fotografia analogica, fotografia digitale, ibridi analogico-digitali, foto-collage, installazioni, video-arte, oggetti d’arte. Il percorso è stato studiato in funzione dei locali espositivi, situati al primo piano del Castello di Masnago. In mostra anche il fotografo varesino Giacomo Vanetti, che presenta con Il Corpo e il Luogo Project la propria ricerca visiva, condotta con particolare attenzione al mezzo tecnico e ai materiali costitutivi. La ripetuta presenza delle sue opere lungo il percorso espositivo rappresenta la messa in dialogo nel linguaggio dell’arte tra Varese e altri luoghi, percorsi, vissuti. Fotografie, video, installazioni sono accostate per far scaturire nell’osservatore, di volta in volta, un gioco di specchi, rimandi, analogie formali, concettuali ed espressive.

AUTORI IN MOSTRA

Domenico Borrelli; Franco Borrelli; Fulvio Bortolozzo; Claudio Cravero; Giorgio Cutini; Dora Damiano; Beba Dandini; Olivier Durrande; Gianni Fioccardi; Silvia Fubini; Pierluigi Manzone; Paolo Minioni; Enrico Peyrot; Nicolò Quirico; Paola Risoli; Giacomo Vanetti; Natale Zoppis.

Una mostra che vuole avvicinare pubblico e ricerca artistica contemporanea di qualità e prova a travalicare i confini del museo, creando un continuum con la città e la quotidianità. E così opere d’arte su carta blue back occuperanno gli spazi affissione della città, al Liceo Artistico Frattini sarà esposta un’opera connessa alla mostra e Claudio Cravero cercherà in città soggetti da ritrarre per il proprio progetto. E lungo i due mesi di mostra il Castello di Masnago aprirà il proprio portone per un serie di appuntamenti collaterali, come l’incontro con Enrico Peyrot sul tema dell’architettare fotograficamente in ambienti antropici alpini, organizzato con la collaborazione dell’Ordine Architetti PPC di Varese. O, ancora, i laboratori d’artista in camera oscura tenuti da Giacomo Vanetti.Il clou sarà poi il finissage, con la performance video-acustica di NITON, un progetto di improvvisazione musicale elettronica nato dall’incontro delle esperienze di Luca Xelius Martegani (sintetizzatori analogici / regia del suono) e El Toxyque (oggetti elettroacustici autocostruiti ed elettronica) a cui si è poi aggiunto definitivamente il musicista e compositore ticinese Zeno Gabaglio (violoncello 5 corde elettrico).

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Varese e ABF-Atelier per i Beni Fotografici ringraziano per la collaborazione: Ordine Architetti PPC Provincia di Varese, Liceo Artistico Statale Frattini, Varesenews, Vini Rossetti, SULL’ARTE, Andrea Ciotti e Jessica F. Silvani.

Orari mostra: 9.30-12.30 e 14-18 dal martedì alla domenica
Chiuso il lunedì (escluso lunedì dell’Angelo), S. Pasqua, 1 maggio

BIGLIETTI
Intero: € 4,00
Ridotto: € 2,00 fino ai 25 anni, gruppi (almeno 10 persone), militari, convenzioni, Family Card,
Gratuito: disabili, bambini fino ai 6 anni, insegnanti accompagnatori di scolaresche
Cumulativo per tutti i Musei Civici: € 5,00 (valido tutto l’anno)
Abbonamento Musei Lombardia

I workshop, a prenotazione obbligatoria, durano circa tre ore e hanno un costo di 25 euro cad. Tutti i materiali sono forniti. Per prenotazioni 0332-255473 didattica.masnago@comune.varese.it

Tag:

Leggi anche:

  • Giro d’Italia numero 100: vince l’olandese Dumoulin

    Con la cronometro Monza-Milano (29.3 km) si è chiuso il Giro d’Italia numero 100. A vincere la celeberrima corsa in rosa targata 2017 è stato Tom Dumoulin, l’olandese della Sunweb che ha stupito un po’ tutti e che si è laureato il nuovo re in rosa. Quintana, Nibali e Pinot si classificano
  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad