Varese2.0 scende in campo: “A Varese un’Accademia del Paesaggio a Villa Mylius. E più trasparenza nella cosa pubblica”

La lista di Varese2.0 correrà in appoggio a Galimberti

16 marzo 2016
Guarda anche: PoliticaVarese
FB_IMG_1458148839122

Sono la prima forza civica ad essere scesa in campo. Hanno iniziato due anni fa, con la battagli contro il parcheggio alla Prima Cappella. Quindi hanno esteso la loro azione civica in altri ambiti, arrivando di recente a proporre un masterplan alternativo per piazza Repubblica.

Varese2.0, il comitato di cittadini che si sono riuniti attorno alla figura di Daniele Zanzi, correrà alle elezioni in appoggio al candidato sindaco del centrosinistra Davide Galimberti.

Forti di idee che puntano a modificare il modo di far politica, come ha sottolineato Alessandro Ceccoli, all’insegna della trasparenza e del coinvolgimento dei cittadini.

Nella loro nuova sede, in comodato per sei mesi, all’interno del chiostro Sant’Antonino, Zanzi ha lanciato la prima idea: realizzare un’Accademia del Paesaggio a Villa Mylius, in alternativa al progetto del Comune di portare l’Accademia del Gusto della Fondazione Marchesi.

“Una facoltà che si occupi di paesaggio a Varese renderebbe la nostra città uno dei pochissimi luoghi in Italia dove sarebbe possibile approfondire la conoscenza in questo settore a livello universitario. E produrrebbe studenti in grado di inserirsi subito nel mondo del lavoro, anziché andare avanti ad ospitare facoltà che non fanno altro che produrre disoccupati”.

A presentare la corsa anche il professor Valerio Crugnola e Cesare Chiericati.

Crugnola e Zanzi sono reduci entrambi da problemi di salute. Ma oggi sono tornati in campo, con la consueta grinta, perché all’impegno civico per la loro città non possono sottrarsi.

Zanzi è intervenuto sulla candidatura a sindaco di Paolo Orrigoni per il centrodestra. “Mi chiedo finora quale sia stato il suo impegno politico per la città – ha detto – francamente non ho niente contro lui, anzi, ma rappresenta una foglia di fico per l’amministrazione”. E al sindaco uscente Attilio Fontana: “Chiedo che si astenga dal prendere decisioni vincolanti in questi ultimi mesi”.

Ha poi sottolineato come “sono un tifoso del Varese Calcio dagli anni Sessanta e non sopporto che qualcuno mi abbia bollato come un tifoso dell’ultimo minuto. Perdipiù, come tifoso ho sofferto nel vedere la scritta Tigros dall’oggi al domani sulla maglia dei giocatori”.
Crugnola ha detto che “noi siamo una forza autonoma, e portiamo il valore aggiunto dell’essere civici”.
Ceccoli ha quindi ribadito come “il nostro obiettivo è un cambio delle modalità di fare politica. La cosa pubblica va gestita in maniera diversa”.

Tag:

Leggi anche:

  • Calcio Tim Cup – Il Varese pesca il Pisa

    La stagione del Varese parte dalla Toscana e parte da Pisa: saranno loro gli avversari dei biancorossi nel primo impegno ufficiale della stagione Domenica 30 luglio gli uomini di mister Iacolino se la vedranno con gli uomini di Carmine Gautieri ex tecnico proprio dei biancorossi. La sfida di Tim
  • Gite in Lombardia presenta “Al Poncione di Ganna”

    Gite in Lombardia organizza per il 14 agosto una giornata in mezzo alla natura, con metà il Monte Poncione di Ganna, una montagna delle Prealpi Varesine alta 993m slm. “Un sentiero all’ombra di antichi alberi, un’idea per scappare dalla calura delle nostre città certo, ma non solo.
  • Calcio – Il Varese si presenta ufficialmente e va in ritiro

    Oggi è il giorno del raduno, ieri sera si sono tenute le presentazioni ufficiali della nuova dirigenza biancorossa: è così che il Varese si appresta a vivere da protagonista la prossima stagione in serie D. Primo acquisto fra tutti mister Salvatore Iacolino, lo specialista di questa categoria:
  • Il Mastino della BPM Sport Management Valentino Gallo ha quasi sconfitto il Morbillo: a breve il ritorno a casa

    Negli scorsi giorni l’atleta della Pallanuoto BPM Sport Management Valentino Gallo, durante il ritiro con la Nazionale Italiana in preparazione ai Mondiali di pallanuoto in corso di svolgimento a Budapest in Ungheria, era stato colpito dal Morbillo una malattia infettiva che aveva messo k.o.