Varese: visitatori in aumento ai musei

La soddisfazione dell'assessore Longhini per i numeri fatti registrare da Masnago, Villa Mirabello, Sala Veratti e Isolino

15 settembre 2015
Guarda anche: AperturaCultura Musica SpettacoloVarese Città
Longhini

“Nel 2015 si è registrato un considerevole aumento di presenze nei nostri musei civici: nelle sedi del Castello di Masnago, Villa Mirabello, Isolino Virginia e Sala Veratti, solo fino al mese di agosto, circa 2000 visitatori in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.” Ad illustrare le buone notizie per la cultura varesina, l’assessore Simone Longhini.

“La palma d’oro – prosegue Longhini – spetta a Villa Mirabello (4987 visitatori), seguita a ruota dal Castello di Masnago (4820), da Sala Veratti (3127) e dall’Isolino Virginia (oltre 800 fino allo scorso week-end) per un totale di quasi 14.000 visitatori”.

In proporzione il dato più significativo è senz’altro quello dell’Isolino Virginia, chiuso per lavori di ristrutturazione e riaperto ad agosto, che nei primi 15 giorni ha registrato la presenza di ben 529 persone.

Per il Castello di Masnago i mesi più importanti in termini di presenze sono stati quelli primaverili contraddistinti dal ciclo di conferenze Da Medardo Rosso a Fontana, dalla presentazione del volume sulla scultura lignea Picta et inaurata, dal convegno sul castello di Belforte e dalle inaugurazioni delle mostre su Roberto Giudici e di Artexpo dei Liberi Artisti della Provincia di Varese. Il trend positivo è proseguito nei mesi successivi per culminare a luglio con il Festival Convergenze grazie al quale si è registrata la maggiore affluenza mensile dell’anno con 797 persone.

A Villa Mirabello grandissimo riscontro nei primi mesi dell’anno grazie alla mostra Predatori del microcosmo, visitata da oltre 6000 persone.

Anche Sala Veratti è stata molto gettonata a gennaio per la mostra La luce del primo Seicento che ha totalizzato quasi 2000 spettatori. Significativa l’affluenza anche per la mostra su Floriano Bodini.

“Ma, considerando le sedi museali nel loro complesso, la vera “chicca” – conclude l’assessore alla Cultura – è il mese di agosto con ben 1500 presenze tra cui molti stranieri.”

Tag:

Leggi anche:

  • Pinti (Lega) “La giunta di centrosinistra penalizza il centro studi preistorici e archeologici”

    “Capisco che il centrosinistra non abbia mai avuto nel proprio dna la difesa e la valorizzazione della nostra storia, delle tradizioni locali e in generale la tutela della nostra terra. Tuttavia mai mi sarei aspettato che un’amministrazione arrivasse a tanto, ovvero penalizzare
  • No ai bivacchi varesini: arriva la norma

    Il promotore dell’emendamento è Simone Longhini di Forza Italia, un emendamento approvato nell’ultimo Consiglio comunale dove i favori sono giunti da larga parte della maggioranza e dell’opposizione, e così anche Varese vieta il bivacco. Il punto cruciale della discussione ha
  • Musei di Varese: tanti eventi per i 200 anni della città

    La serie di iniziative, pensate da Bruno Belli del “Comitato per le celebrazioni dei 200 anni di Varese elevata a città”, in collaborazione con i Musei civici e con il Centro di Studi Preistorici ed archeologici di Varese, prende il via proprio questa domenica, alle 16,00 (ingresso gratuito)
  • Longhini (Forza Italia): “Family Card per fare la spesa per chi ha un figlio”

    “L’obiettivo primario deve essere quello dell’estensione della family card alle famiglie con un figlio non solo per gli sconti in ambito culturale ma anche per la spesa sociale. E’ infatti necessario, soprattutto a fronte di una crisi perdurante e della difficoltà