Musei di Varese: tanti eventi per i 200 anni della città

Da domenica 22 maggio ciclo di iniziative pensate da Bruno Belli

20 maggio 2016
Guarda anche: Varese
Villamirabello

Con l’appuntamento di domenica 22 maggio alle ore 16 entra nel vivo la serie di appuntamenti che permettono di conoscere da vicino i Musei di Villa Mirabello, grazie all’ingresso gratuito domenicale, fino al 31 luglio.
La serie di iniziative, pensate da Bruno Belli del “Comitato per le celebrazioni dei 200 anni di Varese elevata a città”, in collaborazione con i Musei civici e con il Centro di Studi Preistorici ed archeologici di Varese, prende il via proprio questa domenica, alle 16,00 (ingresso gratuito) con la conferenza e visita guidata a cura della Conservatrice Daria Banchieri, “Origini e storia del Museo di Varese”.
La mostra “Vita varesina attorno al Teatro Sociale: tra libri, libretti, giornali ed affissioni pubbliche (1791 – 1930)”, a cura di Bruno Belli, con i contributi di Serena Contini, della Biblioteca civica e dell’Archivio comunale di Varese, sarà inaugurata, invece, il prossimo 10 giugno alle ore 17,00 (prossimamente saranno comunicati i dettagli).

Riportiamo, frattanto, tutti gli appuntamenti correlati alle iniziative del Museo Archeologico dal 22 maggio al 31 luglio 2016:

22 maggio, ore 16,00:
Origini e storia del Museo di Varese, Conferenza e visita al Museo Archeologico (Daria G. Banchieri).

Visite guidate al Museo Archeologico, 6 domeniche pomeriggio:
22 e 29 maggio; 5, 12 e 26 giugno; 3 luglio, a partire dalle 14,00. (2 guide presenti contemporaneamente).

19 giugno, ore 15,00: inaugurazione Mostra “Villa Mirabello: dalle perle delle palafitte ai vetri post classici di Guido Cagnola”.

Questa mostra offre l’occasione per esporre collezioni e reperti particolari del Museo Archeologico, come la collezione di vetri del ‘500, ‘600-‘800 di Guido Cagnola.
Prosecuzione della mostra fino a fine dicembre.

Visita guidata, a cura di Daria G. Banchieri, Maria Grazia Diani e Cristina Tonini, ed illustrazione dei temi attraverso un percorso cronologico dal Bronzo Finale (Perle delle Palafitte dell’Isolino Virginia), alla seconda Età del Ferro (bracciale in pasta vitrea gialla da Lomnago), alla romanità (i vari vetri dalle diverse necropoli del territorio varesino e Diatreta Cagnola) e alla Collezione Cagnola (Rinascimento e secoli successivi).

Infine, per i vetri moderni, l’artista del vetro Muriel Balensi (dal 18 pomeriggio e per l’intera giornata del 19)
offrirà al pubblico la possibilità di assistere alla “lavorazione del vetro al lume”.

L’assessore alla Cultura Simone Longhini dichiara quanto segue: “Aspettiamo i Varesini per questi appuntamenti legati ai 200 anni di Varese elevata a città. Grazie a Bruno Belli e al Comitato per la preziosa collaborazione con i Musei cittadini”.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare