Varese: un “nuovo” rifugio antiaereo di fianco a piazza Repubblica. FOTO

Ieri mattina la visita di Bolognini e del suo team all'imponente struttura

15 ottobre 2015
Guarda anche: Varese
bunker teatro

Varese pullula di bunker sotterranei: dopo anni di oblio, infatti, ieri è tornato alla luce un imponente rifugio a fianco di piazza Repubblica, in via Bizzozero.

L’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Santinon e il responsabile del verde cittadino Pietro Cardani hanno infatti permesso al fondatore di Varese Nascosta Andrea Badoglio e all’esperto Michael Bolognini di visitare quest’imponente struttura, lunga oltre 60 metri, nella quale non mancano oggetti e bottiglie residuati del periodo bellico, quando i varesini vi si rifugiavano per scampare ai bombardamenti. L’uscita finale è stata tuttavia murata, dunque non si sa dove arrivasse in origine questo tunnel.
In ogni caso, l’attività della Varese Nascosta non si ferma e punta a scovare nuovi rifugi tanto in centro quanto in periferia.

Leggi anche:

  • La banda di Moretti vuole cucirsi addosso il derby

    Dopo la vittoria in coppa l’Openjobmetis riparte dal campionato di serie A e lo fa con la sfida delle sfide. Al PalA2A arriva nientemeno che Cantù, per quello che si preannuncia un derby infuocato. A Masnago dalle ore 20.30, con diretta tv su Milanow, la squadra di coach Moretti ospiterà
  • A Buguggiate arriva la corsa benefica dei Babbi Natale

    . A questi due enti sarà infatti devoluto il ricavato dell’iniziativa. «Questa corsa è nata con il preciso scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficenza», raccontano gli organizzatori. «Negli anni abbiamo potuto dare il nostro contributo a realtà significative che operano sul
  • L’Hockey Varese ha presentato il progetto Inspire

    L’Hockey Club Varese 1977 ha presentato, questa mattina in Comune a Varese, l’edizione 2016/2017 del PROGETTO INSPIRE realizzato in collaborazione con SOS Villaggi dei Bambini Morosolo e, da quest’anno, anche con NIL – Nucleo di Inserimento Lavorativo Ambito Territoriale
  • Università dell’Insubria sempre più sportiva: brillano le atlete del mezzofondo

      La gara si è svolta in Trentino Alto Adige, nel parco Segantini del Lido di Levico Terme (TN): Silvia Oggioni ha completato il percorso di 7 km nel tempo di 25:11 precedendo di cinque secondi la seconda. Da segnalare anche l’ottima prestazione di altri due studenti-atleti