Varese: riaperto il nido di Bizzozero dopo i lavori

420mila Euro il valore degli interventi di manutenzione

04 febbraio 2016
Guarda anche: Varese
asilo nido bizzozero

 

E’ stato riaperto l’asilo nido Carletto Ferrari di Bizzozero dopo l’intervento di adeguamento igienico- funzionale e di prevenzione incendi. I lavori, con un importo di 420mila euro, erano iniziati il 4 maggio scorso. La scuola è stata riaperta il 25 gennaio. I bambini iscritti sono 26: in questi giorni stanno facendo l’inserimento. La capienza massima è di 70.
A presentare l’intervento, oggi nel corso di una breve visita, il sindaco Attilio Fontana e gli assessori ai Lavori Pubblici Riccardo Santinon e a Famiglia e Persona Enrico Angelini. Il progetto è stato redatto ed eseguito dall’attività edilizia scolastica e socio assistenziale dell’area X dei Lavori Pubblici, da parte dell’ingegner Laura Menegaldo e del geometra Luciano Genovese (la ditta appaltatrice è la AF Service srl con sede ad Arcore).
Lavori Bizzozero – E’ stato eseguito un adeguamento della struttura alle normative igienico-sanitarie e una migliore sistemazione degli spazi, con la realizzazione di un nuovo blocco spogliatoio per il personale, dotato di un bagno per disabili. Sono stati rifatti anche i bagni a servizio dei bambini divezzi e il servizio igienico per gli alimentaristi.
La struttura inoltre è stata completamente adeguata alla nuova normativa di prevenzione incendi per i nidi, con il rifacimento completo degli impianti elettrici, la realizzazione di un impianto di rivelazione ed allarme incendi, illuminazione di emergenza, la compartimentazione di tutti gli spazi destinati a lavanderia, deposito e cucina, la realizzazione di nuovi percorsi di fuga che permettono uno sfollamento veloce e sicuro delle persone presenti all’interno della struttura. Sono inoltre stati sostituiti tutti i serramenti, posate valvole termostatiche su tutti i termosifoni (la scuola è collegata al teleriscaldamento), sostituiti alcuni pavimenti e ritinteggiate le facciate.
Altri interventi – «L’attenzione per le scuole è massima» hanno detto sindaco e assessori, ricordando che nel 2015 sono stati investiti 1 milione e 300 mila euro, e 3 milioni è l’investimento per i lavori nel 2016, a partire dagli 840 mila della scuola Canetta. A settembre 2016 inizierà anche l’intervento sul nido di viale Aguggiari, per oltre 300 mila euro. Sono stati inoltre realizzati altri lavori alla Salvemini, con tinteggiatura delle
aule, trattamenti antimuffa e sostituzione della vecchia caldaia e alla Vidoletti, per la messa a norma per la prevenzione incendi, mentre alla Carducci sono stati rifatti tutti i serramenti.

Tag:

Leggi anche:

  • Sabato 21 gennaio a San Vittore Olona va in scena la Cinque Mulini Studentesca

    È in programma sabato 21 gennaio a San Vittore Olona l’edizione numero 22 della Cinque Mulini Studentesca. Alla corsa campestre, che anticipa di un giorno la tradizionale e prestigiosa Cinque Mulini, sono attesi più di mille studenti delle scuole dell’Alto Milanese. L’iniziativa,
  • Pallanuoto – La BPM Sport Management parte col botto e affonda Torino

    Prima vittoria del 2017 per la BPM Sport Management. Con una prova molto convincente, il sette di Gu Baldineti batte 18-5 (3-1, 5-0, 5-2, 5-2) il Torino 81 e, complice il pareggio del CC Napoli a Savona (10-10), è terzo da solo con 25 punti. Nel primo tempo sblocca il match dopo circa cinquanta
  • La BPM Sport Management inizia il 2017 contro il Torino ‘81

    E’ ancora sotto gli occhi di tutti la grande serata di martedì che ha fatto di Busto Arsizio la capitale della Pallanuoto. Dopo la vittoria del Settebello del CT Campagna contro la Georgia, domani un altro grande match sarà di scena alle Piscine Manara. I Mastini di Gu Baldineti, infatti,
  • Pallanuoto – 7bello da urlo, Georgia annientata. Busto Arsizio fa festa – FOTO

    Sarà difficile da dimenticare per tutti gli appassionati di pallanuoto ma non solo, una serata che ha regala una miriade di emozioni dal primo all’ultimo istante. Alle piscine Manara di Busto Arsizio si è giocata ieri sera la sfida valida come terzo incontro di World League tra Italia e