Varese, Nicoletti apre al centrodestra. “Una coalizione allargata a forze civiche per vincere le comunali”

Dopo quasi dieci anni di lotta solitaria in consiglio comunale, Movimento Libero propone alle forze della maggioranza uscente un progetto per rilanciare Varese

11 marzo 2015
Guarda anche: PoliticaVarese Città
Comuneistituzione

Il dado è tratto. E Movimento Libero sceglie il centrodestra. In vista delle comunali per il rinnovo dell’amministrazione varesina, che sebbene siano previste nel 2016 stanno già monopolizzando il dibattito politico cittadino, il partito fondato da Alessio Nicoletti, che dal 2006 siede in consiglio comunale come suo rappresentante, lancia la proposta di una coalizione di centrodestra allargata al civismo.

“Il centrodestra varesino è oggi in forte difficoltà – scrive Nicoletti – sono stati tanti gli errori politici ed amministrativi commessi, senza contare che a livello nazionale il centrosinistra è per ora trainato da un Renzi sempre tonico. Crediamo però che la “partita” sia tutta da giocare e che ci sia lo spazio per creare un’aggregazione di centrodestra diversa che possa puntare ad amministrare Varese. Sbaglia chi pensa di aver già vinto le elezioni“.

E quindi tre punti per rilanciare la coalizione.

” Indispensabile, a nostro parere, alcune azioni:

1) Ammettere che qualcosa non ha funzionato a dovere.

2) Aprire la coalizione al civismo, come quello rappresentato da noi di Movimento Libero. Elemento, quello del civismo, che sarà sicuramente determinante alle prossime lezioni amministrative.

3) Puntare alla concretezza amministrativa, realizzando alcune cose indispensabili(strade, marciapiedi, illuminazione e decoro) e rinunciando ad altre(parcheggio prima cappella e taglio cipressi per fare alcuni esempi)“.

“Abbiamo pubblicamente esternato la volontà di contribuire a costruire una nuova aggregazione di centrodestra, portando la nostra sensibilità civica. Riteniamo sia un’opportunità importante, non solo per il centrodestra, ma per la città. Evidentemente sta al centrodestra decidere che fare”.

La decisione è arrivata da un confronto interno dei membri del movimento. Dai quali è emersa la scelta di “tentare di trovare un’intesa con una coalizione, per portare la nostra esperienza al servizio dei cittadini in maniera concreta, ovvero governando”. E la sensibilità della maggioranza degli esponenti di Movimento Liberi li ha portati verso “il centrodestra. La scelta della coalizione è stata presa con il consenso della stragrande maggioranza degli attivisti”.

 

Tag:

Leggi anche:

  • Confronto fra candidati del Pd a Besnate

    Si è tenuto ieri a Besnate, il confronto fra diversi candidati del Pd alle elezioni regionali. L’evento è stato aperto dalla segretaria del Pd di Besnate Daniela Osculati; presenti il capolista Samuele Astuti, che ha parlato di lavoro e trasporti; Margherita Silvestrini, intervenuta sul tema
  • Il ruolo della città di Busto Arsizio e di Malpensa nella Lombardia del futuro

    Attilio Fontana, candidato Presidente di Regione Lombardia per la Lega e il centrodestra, sarà a Busto Arsizio mercoledì 21 febbraio, per discutere sul futuro della grande città della nostra provincia. L’incontro si svolgerà nella sala Tramogge dei Molini Marzoli Massari, in via Molino
  • Candiani (Lega): “Istituiremo la Zona Economica Speciale nelle aree di confine. Il PD non la farà mai”

    Così il Senatore della Lega, Stefano Candiani, che nella serata di ieri ha incontrato tutti i Sindaci dei Comuni di frontiera, del Luinese, della Valcuvia e della Valtravaglia. “Ho ribadito agli amministratori come il nostro obiettivo, una volta al Governo, sia quello di approvare una legge che
  • Violi “Fontana teme M5S e chiede confronto a candidato scarso”

     “Fontana ha paura di confrontarsi con il M5S e al massimo corteggia un candidato scarso come Gori per un confronto. I due da giorni giocano a chi farà più lunga Pedemontana dimostrando di non avere nessuna visione per il futuro della Lombardia. Eviterei ai cittadini la farsa di un confronto