Varese: investita in viale dei Mille, muore una ragazza di 17 anni

Tragico incidente per Giada Molinaro, caccia al pirata

15 settembre 2016
Guarda anche: Varese
Ambulanza

Una vita giovanissima stroncata da un pirata della strada: mercoledì sera, verso le 23, una ragazza di 17 anni è stata investita sulle strisce pedonali di viale dei Mille, dove stava attraversando insieme ad alcuni parenti per dirigersi verso la vicina abitazione.

Il conducente che l’ha investita, ferendola mortalmente, non si è fermato a prestare soccorso: sono tuttavia in corso i tentativi di identificazione attraverso l’utilizzo delle numerose telecamere della zona. Per Giada Molinaro, 17enne studentessa dell’Einaudi, non c’è stato nulla da fare: grande sgomento in città, anche perché i genitori sono entrambi dipendenti di altrettante scuole superiori e dunque sono ben conosciuti.

Sulla vicenda, il Comune di Varese esprime il proprio cordoglio:

“L’amministrazione comunale esprime tutto il suo cordoglio ai famigliari della ragazza vittima del tragico incidente che si è verificato ieri sera in viale dei Mille a Varese”. La Polizia locale è già al lavoro per assicurare alla giustizia il pirata della strada che ha travolto la ragazza e si è dato alla fuga subito dopo l’incidente senza fermarsi a prestare i dovuti soccorsi. “Non possiamo non costatare che purtroppo quello della troppa velocità o della guida sotto effetto dell’alcol è ancora una piaga sociale che è causa di incidenti con conseguenze tragiche”. Per questo motivo l’amministrazione comunale di Varese sta incrementando, già dai primi giorni di insediamento, i controlli stradali volti a far rispettare i limiti di velocità e a verificare che chi si mette alla guida di un automobile non lo faccia sotto effetto di alcolici o altro”.

“Fermezza e rigore nei confronti di chi non rispetta il codice della strada mettendo in pericolo gli altri – è il commento dell’amministrazione comunale di Varese -. Tragici episodi come quello di oggi ci spronano ancora di più a un maggior rigore nei controlli stradali perché le nostre strade non devono assolutamente diventare luoghi insicuri per i cittadini. La Polizia locale è già in campo con tutte le sue forze disponibili per aumentare i controlli ma chiediamo anche la massima collaborazione da parte di tutti i cittadini perché le nostre strade sono un luogo di tutti, pedoni, ciclisti e automobilisti, e devono essere luoghi sicuri. Ci auguriamo che il pirata della strada si consegni presto alla Polizia locale per rispondere di quanto accaduto”.

Tag:

Leggi anche:

  • La SC Binda riparte ancora più forte

    Ieri sera presso la sede di Sant’Ambrogio della Società Ciclistica Alfredo Binda si è tenuta un’importante riunione dei soci. All’ordine del giorno, oltre le consuete procedure amministrative di approvazione di bilancio di esercizio della scorsa stagione e presentazione del
  • 16° Giornata Nazionale del Sollievo in Hospice tra sport e musica

    In occasione della sedicesima Giornata Nazionale del Sollievo l’Associazione Accanto onlus – Amici dell’Hospice S. Martino – in collaborazione con l’Hospice San Martino, il Gruppo Paxme (Gruppo Paritetico di Cooperative Sociali) e la Cooperativa Sociale Arca, organizza un
  • Hayden non ce l’ha fatta, il pilota è deceduto nel pomeriggio

    E’ di pochi minuti fa la notizia della morte di Nicky Hayden, il pilota 36enne di superbike rimasto vittima di un incidente in bici qualche giorno fa a Misano Adriatico. Apparso subito in condizioni disperate, con danni cerebrali al cervello e ai polmoni, lo statunitense ha lottato fino ad
  • Varese weekend nero: finale playoff persa e dimissioni del presidente

    Il Varese chiude la stagione senza festa e senza sorrisi. L’ultima partita dell’anno, ovvero la finale playoff di Serie D, finisce con la vittoria del Gozzano che passa al “Franco Ossola” 2-0 grazie ai gol di Gulin e Segato. Buon primo tempo per i biancorossi, ma ripresa da dimenticare