Varese: il “Libro Verde della Solidarietà” consegnato al sindaco Galimberti

Gli Alpini di Varese e Capolago omaggiano il primo cittadino del rendiconto del loro lavoro di volontariato

10 ottobre 2016
Guarda anche: Varese
alpini

Questa mattina è stato consegnato nelle mani del sindaco Galimberti il “Libro Verde della Solidarietà 2015” redatto dagli Alpini di tutta Italia. L’annuale volume degli uomini con il cappello e la penna traccia un bilancio dell’impegno sociale che ogni anno gli Alpini compiono in favore nella società civile. Un impegno che si trasforma in donazioni verso associazioni, enti e realtà impegnate nel mondo del volontariato e in migliaia di ore di lavoro al servizio del prossimo. E dunque, nel 2015 in provincia di Varese gli Alpini hanno donato circa 140mila euro e hanno svolto oltre 50mila ore di volontariato sul territorio. In particolare, il gruppo cittadino di Varese ha donato in beneficenza circa 20 mila euro e svolto oltre 1600 ore di lavoro volontario mentre il gruppo di Capolago ha devoluto oltre 16mila euro e svolto oltre 1600 ore di volontariato.

“Nel nostro libro sono contenuti numeri importanti e le ore di lavoro dedicate al volontariato – ha affermato Antonio Verdelli, capogruppo Gruppo Alpini Varese – un impegno che svolgiamo tutti gli anni con grande serietà e impegno perche crediamo che il territorio abbia bisogno anche dei nostri piccoli interventi. A chi ci chiama per chiederci aiuto non diciamo mai di no, questo è il nostro modo di vivere la vita da alpino”.

“Gli alpini sono una grande risorsa per il nostro territorio e la città fa giustamente conto sul loro spirito di solidarietà e impegno – ha dichiarato il sindaco Galimberti -. La massima gratitudine dunque dell’intera amministrazione e della comunità varesina va all’impegno e al grande lavoro svolto di cui ringrazio gli alpini. Per le attività che svolgono troverete sempre la massima disponibilità del Comune”.

Tag:

Leggi anche: