Varese: i Carabinieri denunciano una giovane truffatrice

Ventiduenne comasca ha raggirato una disabile mentale

06 novembre 2015
Guarda anche: Varese Città
Carabinieri

Sono stati i Carabinieri della compagnia di Varese, guidati dal capitano Gerardina Corona, a fermare la disgustosa truffa che una ventiduenne comasca ha perpetrato ai danni di una quarantenne disabile psichica, residente a pochi chilometri dal capoluogo bosino.

La giovane, sfruttando il rapporto d’amicizia, ha gradualmente convinto la quarantenne ad attivare tre carte prepagate e a versarvi regolarmente del denaro, con la promessa di spenderlo per acquisti comuni. In realtà, era solamente lei a fare shopping per i propri interessi personali, arrivando persino a versare una somma di 500 Euro come anticipo per l’acquisto di un’auto. La famiglia della disabile si è col tempo insospettita e ha informato i Carabinieri, che hanno denunciato la ventiduenne pochi giorni fa.

Tag:

Leggi anche:

  • Varese, allarme del Comune: “Attenzione ai falsi addetti”

    Sono infatti giunte segnalazioni a tal merito alla tesoreria comunale. Si invitano i cittadini a segnalare casi del genere alla Polizia Locale o all’Urp comunale. Attenzione, dunque, per quelli che potrebbero essere veri e propri tentativi di truffa.